Brescia – Prosegue anche nel prossimo fine settimana la proposta di Storie storie storie, la rassegna bresciana di teatro per ragazzi organizzata dal Teatro Telaio, giunta quest’anno alla diciannovesima edizione, un teatro per bambini che dimostra di essere “adulto” e di rispondere ad una precisa esigenza culturale di famiglie e scuole.

Sono infatti ogni anno più di 15.000 gli spettatori della stagione, e, nonostante la crisi, il numero rimane costante, segno evidente che le famiglie considerano il teatro un investimento importante a favore dei loro figli, un mezzo in grado di creare momenti di condivisione significativi tra adulti e bambini.

Il prossimo sabato in scena ZAC…. colpito al cuore, tra gli spettacoli più applauditi del Teatro Telaio.

La trama…
Alla fabbrica delle storie, dove lavora Zac, scrittore d’avventura, ad ogni uovo verde che esce dal gallo delle storie, corrisponde un nuovo racconto. La penna di Zac è come la bacchetta di un direttore d’orchestra: dirige con abilità draghi e cavalieri, come fossero una melodia. Finché il gallo delle storie non gli recapita un uovo rosso, come l’amore.

Zac, allergico alle storie sdolcinate, ne inventa una senza lieto fine, dove due conigli innamorati non riescono a sposarsi a causa di una volpe affamata. Come racconto d’amore non và bene e Zac, stremato dal tentativo di creare una storia che non è nelle sue corde, s’addormenta.

Mentre sogna, arriva l’Ominodeisogni al quale nulla si può nascondere, neanche la fame d’amore che Zac cela nel suo cuore. L’Ominodeisogni decide di aiutarlo a farla venire fuori. Nel sogno i personaggi abbozzati nella carta, prendono vita davanti al loro creatore che coinvolto nella vicenda verrà colpito al cuore dai loro sentimenti e cambierà le sorti di tutti mentre specchiandosi nella volpe comprenderà di essere come lei, affamato… ma d’amore.