Tempo di lettura: 2 minuti

Brescia. Il 20 luglio del 1826, 195 anni fa, in una intercapedine del Capitolium, durante gli scavi archeologici condotti nell’area dai membri dell’Ateneo di Scienze, Lettere e Arti di Brescia, fu fatto lo straordinario ritrovamento della Vittoria Alata. Probabilmente occultata, insieme a sei teste di età imperiale e a centinaia di altri reperti in bronzo, per preservarla da eventuali distruzioni, il bronzo, oggi simbolo della città di Brescia, è una delle più straordinarie e importanti statue di epoca romana giunte fino a noi.

Amata da Giosuè Carducci che la celebrò nell’ode Alla Vittoria, ammirata da Gabriele d’Annunzio e da Napoleone III che ne vollero una copia, è possibile oggi ammirare la Vittoria Alata nella cella orientale del Capitolium, all’interno di Brixia. Parco archeologico di Brescia romana, in un allestimento museale progettato dall’architetto spagnolo Juan Navarro Baldeweg (Santander, 1939).

Per ricordare quello che fu il sensazionale ritrovamento della Vittoria Alata, Comune di Brescia e Fondazione Brescia Musei promuovono una giornata di festa con una serie di iniziative che si terranno martedì 20 luglio presso il Parco archeologico. Una giornata di attività speciali per celebrare lo straordinario bronzo simbolo della città.

Il programma:

Ingresso gratuito al Parco archeologico, l’ingresso all’intera area sarà gratuito a partire dalle ore 14 e con orario prolungato fino alle ore 22. L’accesso al Capitolium, dove è possibile ammirare la statua, è contingentato ed è pertanto necessario prenotare la propria fascia oraria d’ingresso tramite il sito bresciamusei.com.

Il laboratorio per famiglie “Omaggio alla Vittoria”. Per l’occasione, i servizi educativi di Fondazione Brescia Musei hanno predisposto un nuovissimo laboratorio gratuito per famiglie con bambini dai 6 agli 11 anni.

Il concerto. Al Teatro romano, che sta assumendo un ruolo sempre più centrale nella strategia della Fondazione tesa ad una sempre maggior valorizzazione del sito UNESCO, alle ore 19.30, l’Ensemble del Teatro Grande si esibirà in quartetto. I biglietti sono disponibili in prevendita sui siti teatrogrande.it o vivaticket.com.

La Persico 69F “la barca che vola” con le ali della Vittoria. In collaborazione con
il Circolo Vela di Gargnano, nata con l’idea di unire simbolicamente lo sport e la cultura, i visitatori avranno l’occasione di ammirare in questa giornata la barca Persico 69F, “la barca che vola” che parteciperà alla Centomiglia 2021 e che sarà per questa edizione targata straordinariamente con le ali della Vittoria Alata.