Tempo di lettura: 3 minuti

Una rete di ville storiche tra Milano e il lago di Como, che sta crescendo fino a comprendere tutto il territorio lombardo e oltre, una grande ricchezza culturale e storica da promuovere e valorizzare: è questo il punto di partenza di Villago, tour operator nato con l’idea di offrire al pubblico esperienze “dal gusto aristocratico”, in particolare eventi, rievocazioni storiche, visite tematiche guidate dai “padroni di casa”.

Ascoltare le storie del passato, scoprire le antiche ricette (e cimentarsi ai fornelli), prendere parte alla vita in villa, anche solo per un pomeriggio o una serata, tour dal taglio unico e particolare, concerti di musica da camera o opere “en plein air”, ma anche giochi e attività coinvolgenti e interattive per tutte le età: sono solo alcune delle attività di turismo esperienziale proposte da Villago nelle dimore storiche, che piacciono molto sia ad italiani che a stranieri.

Villa Taverna
Villa Taverna

Si va – solo per citarne qualcuna – dalla cinquecentesca Villa Taverna, una delle più antiche della Brianza, sorta su una canonica del XII secolo, all’ottocentesca Villa Majnoni d’Intignano, una delle dimore storiche più affascinanti del Comasco, da Villa Gavazzi, esempio di dimora storica “produttiva” a pochi minuti da Bellagio, con la grande filanda e le strutture di servizio accanto all’elegante residenza d’epoca, a Palazzo Arese Borromeo, una delle dimore storiche italiane più rappresentative dell’architettura e della vita del XVII secolo, con i suoi numerosi saloni completamente affrescati, da Villa Carcano, magnifico esempio di tipica dimora nobiliare di campagna, affacciata su un grande parco, a Villa Pizzo, splendida dimora sul lago di Como, con terrazze, ninfei, antiche darsene e uno dei giardini fronte lago più estesi.

Per i prossimi mesi è previsto un fitto calendario di eventi, visite, rievocazioni storiche e molto altro.

Ecco un’anticipazione per luglio:

8/7 – La Valtellina nobile tra ‘500 e ‘600, alla scoperta di palazzi e santuari – un’intera giornata dedicata alla scoperta dei palazzi nobiliari nei borghi antichi ai piedi delle grandi montagne, fino al cinquecentesco Santuario di Tirano, considerata la chiesa più bella dell’intera Valtellina, ricca di affreschi e stucchi di grande valore artistico.

Villa Gavazzi
Villa Gavazzi

8/7 – Visita guidata a Villa Pesenti Agliardi, una delle più affascinanti dimore storiche della Bergamasca; in stile neoclassico, circondata da un parco realizzato secondo l’antico progetto dell’architetto austriaco Leopoldo Pollack, è caratterizzata da un ampio porticato e da una serie di salottini neoclassici al piano terra e da un primo piano nobile, con sale affrescate e ambienti privati decorati con scene di caccia.

15/7 – Un tè con Hayez a Villa Taverna di Triuggio (MB). I partecipanti verranno “accompagnati” nell’Ottocento romantico, tra narrazioni sulla vita in villa, ambientazioni storiche e autentici rituali dell’epoca. Come allora, potranno trascorrere il pomeriggio degustando ottimi tè selezionati e dolcetti storici tanto cari ai nobili Taverna, come la torta cioccolato e noci, la quatre quarts e la torta mandorle e carote, sulle note di alcuni pezzi al pianoforte suonato dalla padrona di casa e accompagnati dai racconti di una storica dell’arte sulla figura e sulle opere di Hayez. Il grande artista, grande amico del conte Lorenzo Taverna, fu spesso ospite della villa e lasciò in dono alla famiglia le opere pittoriche (ancora visibili in villa), che costituiranno il filo conduttore della narrazione.

Villa Carcano
Villa Carcano

22/7 – Inedita visita accompagnata del complesso ottocentesco di villa Cramer di Alserio (CO), che sorge nei luoghi della famosa battaglia di Tassera del 1160 tra il Barbarossa e i comuni dell’erbese. Gli ospiti potranno rivivere le atmosfere della villeggiatura di fine Ottocento: dalla passeggiata nell’immenso parco romantico, con vista sul lago di Alserio – un tempo proprietà della villa – alla visita degli antichi cucinoni, rimasti intatti nel tempo, fino all’eclettica cappella privata della dimora e alle bellissime scuderie, per concludersi nei giardini.

29/7 – Visita accompagnata al Castello feudale di Monguzzo, una delle più antiche costruzioni della Brianza, nato nel X° sec. come castrum difensivo a presidio del territorio, trasformato in feudo per tutto il periodo medievale e rinascimentale, per poi diventare “villa di delizia” dal XVII° sec. sino alla metà del XX° sec. Il Castello conserva intatto tutto il suo fascino medievale e i segni dei suoi 1.000 anni di storia; sorge su un bellissimo colle dal quale si gode un magnifico panorama sulla Brianza comasca e le montagne lecchesi. Il visitatore, passato il ponte levatoio, verrà accompagnato nella pusterla delle guardie, nelle sale del mastio, nei sotterranei, per finire nell’eclettico “castelletto”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *