Tempo di lettura: 3 minuti

L’importante appuntamento dell’Associazione pescarolese Auser si è svolto nel pomeriggio di venerdì 14 maggio presso il centro di Piazza Garibaldi, nel rispetto delle normative Anti-Covid, con una situazione climatica però non ottimale. La partecipazione è stata decisamente soddisfacente, positiva anche la presentazione delle due nuove e giovani forze in arrivo. Inevitabile la chiusura della seduta con un ricordo che è andato ad Agostino Tonarelli.

La seduta è stata aperta dal Presidente Becchi, al tavolo con lui Luigina Miglioli e Riccarda Favalli. Un saluto è andato al rappresentante provinciale Dalido Malaggi, un grazie ai presenti a tutti i volontari ed in particolare per la fattiva collaborazione ad Elvino Elvino e Giovanni Turrini.

Nonostante la pandemia, la sintesi del 2020 si chiude con numeri importanti: 203 iscritti, 139 trasporti, 348 pasti a domicilio, 400 ore complessive di assistenza e servizi alla persona oltre a 20 ore per la gestione del materiale sanitario, per il quale è stato rinnovato un grazie alla famiglia Paleari per quanto racimolato da un’impegnativa raccolta tappi.

Tra gli impegni assolti dall’Associazione: la presenza nella scuola per la consegna della IXª borsa di studio, l’avere messo a disposizione sette tablet x la D.A.D, la collaborazione data al Dottor Bossi per la vaccinazione antinfluenzale, il sostegno al comune nella distribuzione delle mascherine e i panettoni di Natale, e conclude l’anno il successo del Calendario Auser 2021.

In considerazione dei problemi legati ad un annata di incertezza ed impossibilità nella programmazione, l’Associazione ha chiesto ai soci e ottenuto all’unanimità la riconferma del consiglio uscente. Certamente positivo l’arrivo tra i volontari di Silvia Bossi, libera dagli studi per i mesi estivi, che si dedicherà alla consegna dei pasti. Inoltre la volontaria Sara Tonarelli nel tempo libero subentrerà al papà Agostino tra i revisori dei conti. A tal proposito Riccarda Favalli ha dato poi lettura, quale componente dei revisori, alla relazione per la nomina delle cariche e ai bilanci consuntivo e preventivo e ad entrambi il sì è stato unanime.

Dal dibattito successivo Stefana Mariotti ha evidenziato l’importante assenza di un esponente dell’Amministrazione comunale; in merito il Presidente Becchi evidenziando il positivo dialogo che vi è sempre stato con il Comune, si è assunto la responsabilità di una sua mancanza, essendo stato impegnato nelle varie problematiche ha scordato la consegna dell’invito al Comune.

Precisiamo un pensiero di Riccarda Favalli legato al volontariato, si auspica che si potesse arrivare ad una riconoscenza da parte della popolazione, che potrebbe essere un grande supporto morale ad andare avanti sulla strada intrapresa, e non aspettarsi che i cittadini si rivolgano all’Associazione solo al momento del bisogno.

Sull’edizione della “giornata della pasta“ per quest’anno evento non previsto dall’Associazione a livello nazionale ma che, come ha precisato lo stesso Malaggi, ha un significato molto forte perché si tratta di un prodotto derivante dal raccolto di terreni tolti alla mafia, si è parlato di tentare di farla ugualmente a livello locale, ma molte le perplessità sorte in merito.

“Da parte nostra chiudiamo questa sintesi, certi di interpretare il pensiero della comunità per un grazie a tutti i volontari, ma soprattutto alle giovani Silvia e Sara per il coraggio di mettersi in prima fila a disposizione della nostra gente, cosa “purtroppo“ abbastanza rara” – le parole del Presidente a chiusura dell’evento.