Tempo di lettura: 3 minuti

Pescarolo ed Uniti (CR) – Anche i responsabili dell’Associazione di via Ruggeri, sentendo l’allentamento delle restrizioni da Covid-19, seppur con l’uso delle precauzioni ormai rituali, e l’arrivo della bella stagione, hanno ricominciato a programmare il futuro dell’attività e questo è quanto avvenuto nella recente seduta del consiglio, svoltasi nella serata di lunedì 11 aprile aperta dal Vice Mariani che oltre a dare il benvenuto a tutti i consiglieri presenti, ha lasciato poi la parola al Segretario Angelo Ferrari, per dare una lettura della relazione del recente consiglio provinciale AVIS.

Una relazione interessante della quale noi riportiamo una sintesi partendo dai dati riguardanti il numero dei soci e donazioni riferiti a 14 anni (2008/2021) di AVIS del territorio. Relativamente ai primi si parte dai 17.000 iniziali, arrivando in continuo crescendo ai 18.050 del 2013, invertendo poi la rotta scendendo ai 17.050 nel 2019 e poi ai 17.100 del 2021. Sulle donazioni si va dalle 36.100 iniziali con un forte crescendo alle 39.100 del 2010 con un successivo andamento altalenante arrivando a 34.200 nel 2020 e con una progressiva crescita fino alle 36.200 del 2021. Segue poi una tabella che indica le donazioni suddivise in sangue e plasma negli anni 2018-2019 e 2021. Seguono altri dati riguardanti, ad esempio, la percentuale dei donatori sul totale della popolazione e che, sempre sotto al 5% varia dal 4,550 del 2010 al 4,686 del 2020 e sulla presenza dei donatori tra i 20 e 65 anni, sempre sotto all’8% variando dal 7.511 al 7.956 del 2020.

Per l’attività del Consiglio provinciale l’impegno massimo è in direzione di costanti scambi di contatti tra le varie componenti, anche favoriti dalle nuove tecnologie per allargare ad esempio la presenza dei rappresentanti delle varie sezioni, almeno a 4 consigli all’anno. Per l’attività della Segreteria si ricorda che dall’1 febbraio è in pensione la collaboratrice Bocu e si è ora alla ricerca di persone idonee a ricoprire quell’importante ruolo. Sulla struttura informatica si è arrivati a buon punto con la gestione dell’attuale AvisNet. Si sta lavorando per sopperire alla sua prossima scadenza per un raccordo con altri sistemi e l’adeguamento alle normative Europee per la protezione dei dati personali. Mariani ringraziando il segretario per l’importante resoconto è passato all’organizzazione degli eventi per i prossimi mesi.

Confermato il sì alla “Giornata della Salute”, iniziativa messa a disposizione dei cittadini per esami di glicemia, colesterolo e pressione arteriosa (verrà emesso in merito apposito comunicato su data e orari). Sì del consiglio a Mariani per procedere, per la salute dei donatori, anche a contatti con i relativi cardiologi su costi e tempi, suddividendo i donatori in due fasce, fino a 50 anni ed oltre i 65. Confermata anche l’iniziativa della “Giornata mondiale del Donatore” nel ricordo della quale si procederà alla distribuzione nei negozi di sacchetti per la spesa riportanti la stessa scritta, titolo dell’iniziativa.

Sì unanime da parte del Consiglio alla continuità della particolare attenzione che l’Avis rivolge ai giovani. Sono stati nuovamente programmati, in accordo con il Presidente Bodini, gli incontri con gli alunni delle scuole primarie, precisamente per mercoledì 20 a Pescarolo e il giorno successivo giovedì 21 a Grontardo, mentre restano da definire modalità e tempi per la borsa di studio. Molto ampio e dibattuto, con vari interventi dai quali è uscito un mandato al Vice Presidente Mariani per definire con il Comune, quell’iniziativa, programmata per il 14 giugno, data probabile per il rinvio, nell’area verde di via Roma e nella quale si voleva inaugurare un angolo AVIS e procedere contemporaneamente anche alla premiazione dei donatori.

Relativamente ad alcune richieste di contributi, sì unanime del consiglio per un primo stanziamento di 1.000 euro a favore degli Ucraini, previo contatti con Fratel Francesco, così pure sì all’acquisto di una coppa richiesta da alcuni giovani promotori di un torneo di calcetto e che vorrebbero poi consegnare alla squadra vincente un ulteriore contributo approvato su richiesta pervenuta dall’Oratorio con incarico al segretario a definire poi i particolari. L’interessante e impegnativa serata, ricca di novità, si è conclusa con l’informazione relativa ad alcuni lavori interni della sede e alla parte esterna, sulla quale poi è in programma la collocazione di un tabellone luminoso informativo.