Tempo di lettura: 3 minuti

Nella 3ª giornata della 2ª fase del campionato di serie C femminile girone Verde continua lo scontro al vertice tra le bresciane del Più Rezzato e le milanesi del Melzo. Le prime (Bona 17) piegano in trasferta il fanalino di coda Biassono (Monfrida 14), mentre le milanesi (Acquati 14) si impongono senza problemi tra le mura amiche nel match clou di giornata contro le bergamasche della Casigasa Parre (Penna 13). A chiudere il podio troviamo le brianzole del Vicsam Robbiano (Marra 13) che cedono in trasferta sul campo di Lecco (Mandonico 20) che si issa al 4° posto al pari dell’Avis Sondrio (C.Scala 31 e top score di giornata) che supera anch’essa le lodigiane del Club Borgo San Giovanni (Bombelli 11) ma con una partita in meno.

Alle spalle della coppia lecchese-valtellinese troviamo la coppia composta da Cremonese ed Eureka Monza che si sono affrontate nello scontro diretto e che ha visto premiate le cremonesi trascinate dai 22 punti di Bona, mentre per le brianzole non sono bastati i 18 punti di Mariani, di cui 11 nel solo 1° quarto.

Alle spalle della coppia cremonese-monzese troviamo le milanesi del Vismara Milano che hanno dovuto rinviare il match interno contro la Cappuccinese Romano di Lombardia a causa della rottura di un canestro e che ora devono recuperare ben 2 gare e rimangono agganciate alle lodigiane del Club Borgo San Giovanni fermate a Sondrio e che vengono così raggiunte anche dalla ABC Virtus Mantova (Pastore 26) che vince di misura sul campo dell’ABA Legnano (Frontini 13), mentre appena sotto troviamo l’Idea Sport Milano (Fogli 13) che supera a fatica tra le mura amiche il pericolante Don Colleoni Trescore Balneario (Finazzi 13), mentre tra le milanesi e le bergamasche troviamo l’ABA Legnano sconfitta tra le mura amiche dalle mantovane dell’ABC Virtus Mantova.

Chiudono la classifica le brianzole del Biassono ancora ferme a quota zero e superate nettamente in casa dalla capolista Più Rezzato.


Monza – Pronto riscatto per la Cremonese che nella seconda trasferta in terra brianzola supera la più quotata ed esperta Eureka Monza con il punteggio finale di 43 a 60.

Per questa gara coach Ghiraldotti schiera lo starting five composto da Ghilardi, Bertoletti, Ginestri, Volta e Bona; mentre dall’altra parte coach Vitali risponde con Ugon, Monti, Mariani, Milan e Manzoni.

La gara vede un inizio punto a punto con protagoniste Mariani autrice di 11 punti per le monzesi e la coppia Ginestri-Bertoletti autrici entrambe di 6 punti per la Cremonese ed il 1° periodo si chiude sul punteggio di 14 a 12. Il copione non cambia nel 2° quarto con la Cremonese che mette la testa avanti e nel finale Ghilardi con una tripla manda le squadre all’intervallo sul punteggio di 26 a 30.

Al rientro dagli spogliatoi Bona e Spotti fanno girare l’inerzia a favore della Cremonese che al 30′ tocca la doppia cifra di vantaggio e chiude sul punteggio di 31 a 43. Nell’ultimo quarto il trio Ginestri che a partire dal 2° quarto bloccherà positivamente l’esperta Mariani, coadiuvata da Bona e Spotti spingono la Cremonese a sfiorare il ventello chiudendo il match sul 43 a 60 finale.

EUREKA MONZA-CREMONESE 43-60
PARZIALI: 14-12, 26-30, 31-43
EUREKA MONZA: Allario, Ugon 10, Vona n.e., Osmetti 4, Monti 1, Ziccardi n.e., Mariani 18, Milan, Manzoni, Raimondi 7, Semaan 3. All.: Vitali.
Nessuna uscita per 5 falli.
CREMONESE: Spotti 15, Ghilardi 7, Dondè n.e., Secchiati, Bertoletti 6, Ginestri 10, Volta, Bona 22, Favalli n.e. All.: Ghiraldotti.
Nessuna uscita per 5 falli.
ARBITRO: Villa di Lissone (MB).