Tempo di lettura: 5 minuti

Nella 7ª ed ultima giornata di ritorno della regular season dominio del fattore campo con 3 vittorie interne su 3. Chiude in testa la coppia composta da Bonomi Idrosanitari Virtus Lumezzane (Mastrangelo 22) che a sorpresa cede di misura sul campo di Treviglio contro la 9 Coop Romano Lombardo (Dadda 18) e Mazzoleni Pizzighettone che ha osservato il turno di riposo. Chiude il podio l’altra formazione valgobbina ovvero la Saleri Sil Olimpia Lumezzane (Davide Marelli 18) che al termine di un match equilibrato supera la Sanse Tedeschi Cremona (Mascadri 18) che in virtù di questa sconfitta chiude al 5° posto superata in classifica dalla compagine orobica della 9 Coop Romano Lombardo. In fondo alla classifica inutile vittoria interna de La Fonte New Best Mazzano (Tedoldi 30) che dopo essere stata in vantaggio di 26 lunghezze piega nel finale la Farmacia Segalini Gilbertina Soresina (Kuntic 18) che gli permette di agganciare in classifica la formazione soresinese, ma che non basta per ribaltare la differenza canestri avendo perso di 9 nel match di andata.

Mazzano (BS) – Si chiude con una sconfitta di misura la regular season per una svogliata Farmacia Segalini Gilbertina Soresina che nello scontro salvezza cede ai padroni di casa de La Fonte New Best Mazzano che si impone con il punteggio finale di 75 a 72, dopo essere stata avanti anche di 25 lunghezze e con il vantaggio nella differenza canestri.

Per questa gara coach Castellani schiera lo starting five composto da Pala, Roljic, Gatti, Micevic e Kuntic; mentre dall’altra parte coach Lovino risponde con Giovara, Atienza, Veronesi, Tedoldi e Ruiu. La partita vede il dominio della squadra valsabbina per tutto il 1° quarto grazie ai canestri di un immarcabile Tedoldi ed il 1° quarto si chiude in un amen sul punteggio di 26 a 15. Nel 2° periodo la Segalini reagisce sfruttando le disattenzioni dei padroni di casa e Kuntic con un tiro libero si riporta a -5 sul 32 a 27 al 16′, ma poco dopo subisce un parziale di 20 a 5 e grazie ai canestri dell’Mvp Tedoldi raggiunge un vantaggio di 20 lunghezze che gli permette di andare all’intervallo “lungo” sul punteggio di 52 a 32.

Al rientro dagli spogliatoi i padroni di casa raggiungono un divario di 25-26 lunghezze con la Segalini incapace di reagire, poi i gialloverdi si riprendono e nel finale Roljic con 2 tiri liberi chiude la 3ª frazione sul risultato di 72 a 55. Negli ultimi 10 minuti continua il magic moment dei falchi, mentre i padroni di casa non realizzano alcun punto complice anche l’impenetrabile difesa ospite e si arriva al 38′ con Roljic che riporta la Segalini a -1, ma sul capovolgimento di fronte Giovara riporta i suoi ad un possesso pieno, poi Gatti dalla lunetta fa 1 su 2 a 26” dalla fine e sull’ennesimo ribaltone Atienza subisce fallo e dalla lunetta realizza un solo tiro libero sui 2 concessi. Nei secondi finali la Segalini non riesce a sganciare la tripla del possibile overtime ed il match si chiude sul punteggio finale di 75 a 72.

LA FONTE NEW BEST MAZZANO-FARMACIA SEGALINI GILBERTINA SORESINA 75-72
PARZIALI: 26-15, 52-32, 72-55
LA FONTE NEW BEST MAZZANO: Giovara 14, Atienza 9, Veronesi 6, Tedoldi 30, Ruiu 9, Torri, Villa n.e., Lombardi, Gjorgjevikj 2, Ballini 3, Nkot Nkot 2. All.: Lovino.
Uscito per 5 falli Veronesi 37′ (72-70).
FARMACIA SEGALINI GILBERTINA SORESINA: Pala 8, Roljic 13, Gatti 15, Micevic 5, Kuntic 18, Fontana, Bandera n.e., Stankovic 8, Colombo 4, Paroni 1. All.: Castellani.
Nessuno uscito per 5 falli, fallo tecnico alla panchina 13′ (31-22).
ARBITRI: Cantarini di Annicco e Codola di Codogno (LO).

Gussago (BS) – Si chiude con una sconfitta di misura la regular season della Sanse Tedeschi Cremona che cede contro la Saleri Sil Olimpia Lumezzane che si impone con il punteggio finale di 72 a 67 conservando la 3ª posizione in classifica, mentre i cremonesi chiudono al 5° posto superati in classifica da Romano Lombardo che a sorpresa supera di misura in casa la capolista Virtus Lumezzane.

Per questa gara coach Vencato recupera l’infortunato Boccasavia e schiera lo starting five composto da Marenzi, Farioli, Olivieri, Mascadri e Speronello; mentre dall’altra parte coach Bianchi risponde con Davide Marelli, Milovanovic, Cucchi, Ndiaye ed Arici. La gara vede un inizio positivo per i meningreen che con un canestro di Marenzi si portano avanti sull’1 a 6 al 3′, poi si continua con diverse forzature da ambo le parti ma con i cremonesi sempre avanti con leggeri vantaggi che gli permettono di chiudere la frazione sul punteggio di 10 a 12 con Milovanovic che accorcia con 2 tiri liberi. Nel 2° periodo si continua ancora con leggeri vantaggi cremonesi, poi Marenzi dopo una tripla di Speronello si fa fischiare un evitabile fallo tecnico e la Saleri Sil ne approfitta per piazzare un minibreak di 6 a zero ed operare il sorpasso sul 20 a 18 al 15′ con 2 tiri liberi dell’ex juvino Ndiaye. La gara continua in sostanziale equilibrio per alcuni minuti poi i padroni di casa con un canestro di Balogun provano ad allungare portandosi a +6, ma sul capovolgimento di fronte Mascadri con 2 tiri liberi manda le squadre al riposo sul risultato di 29 a 25.

Al rientro dagli spogliatoi si continua in sostanziale equilibrio, poi gli olimpici con un canestro di Davide Marelli toccano il massimo vantaggio sul 49 a 39, mentre il 3° periodo si chiude con Cocchi che dalla lunetta fissa il punteggio sul 51 a 46. Negli ultimi 10 minuti i locali provano ancora ad allungare arrivando ancora a toccare un vantaggio di 10 lunghezze con 2 tiri liberi di Milovanovic. Successivamente altro recupero dei cremonesi e Speronello a pochi secondi dalla fine sigla la tripla del -4, ma sul capovolgimento di fronte Sandro Marelli subisce fallo e dalla lunetta fa 1 su 2 e chiude la gara sul 72 a 67.

SALERI SIL OLIMPIA LUMEZZANE-SANSE TEDESCHI CREMONA 72-67
PARZIALI: 10-12, 29-25, 51-46
SALERI SIL OLIMPIA LUMEZZANE: D.Marelli 18, Milovanovic 12, Cucchi 3, S.Marelli 2, Ndiaye 10, Arici 9, Poli 5, Delibasic 7, Bona 1, Gardin n.e., R.Staffiere n.e., Balogun 5. All.: Bianchi.
Uscito per 5 falli Delibasic 40′ (69-64), tecnico alla panchina 25′ (39-36).
SANSE TEDESCHI CREMONA: Marenzi 2, Farioli 3, Olivieri 14, Mascadri 18, Speronello 14, Feraboli 2, Cocchi 6, Bertoglio n.e., Penna n.e., Ariazzi n.e., Boccasavia n.e., Marchetti 8. All.: Vencato.
Uscito per 5 falli Marenzi 37′ (69-62), tecnico a Marenzi 13′ (14-18).
ARBITRI: Orlandi di Broni (PV) e Lonati di Pavia.