Tempo di lettura: 8 minuti

Nella giornata inaugurale della 2ª fase denominata Gold e Silver; le cremonesi sono risultate impegnate nella fase Gold. Nel dettaglio il resoconto dai campi di quest’ultima fase: la giornata ha visto il dominio delle squadre di casa che si sono aggiudicate 5 incontri su 7.

Nella giornata in cui ha osservato il turno di riposo la capolista Mazzoleni Pizzighettone, si segnalano le vittorie casalinghe della Esse Solar Gallarate (Passerini 31 e top scorer di giornata) che vince facilmente in casa contro la Libertas Cernusco sul Naviglio a cui non sono bastati i 21 punti di Franco. A chiudere il podio troviamo i bresciani della Saleri Sil Olimpia Lumezzane (Gandoy 23) che vince senza problemi tra le mura amiche contro i milanesi della Social Osa Milano (Campeggi 20).

Ai piedi del podio troviamo il terzetto composto da Bocconi Sport Team Milano, AB Oil & Gas Service Busto Arsizio e Coelsanus 7 Laghi Gazzada Schianno. I bocconiani (De Dominicis e Di Rauso 14) nell’anticipo della 6ª giornata superano in casa i bresciani de La Fonte New Best Mazzano (Giovara e Veronesi 14), mentre i bustocchi (Benzoni 21) si impongono in trasferta sul campo della Migal Gardonese (Davico e Cucchi 16) ed infine i gazzadesi (Passerini 31 e top score di giornata) che si impongono in casa contro Milano 1958 (Giocondo 13), rimangono staccati di 2 punti al pari di Libertas Cernusco sul Naviglio sconfitta a Gallarate, Social Osa Milano sconfitta a Gussago dall’Olimpia Lumezzane, Milano 1958 sconfitto a Gazzada Schianno, la 9 Coop Romano Lombardo (Abati 26) cede di misura in casa contro lo Sporting Milano 3 Basiglio (Colombo 21) che così aggancia la compagine orobica, la Az Pneumatica Robur Saronno (Pellegrini 14) superata in trasferta sul campo della Syneto Iseo 1975.

A soli 2 punti troviamo la coppia composta da Migal Gardonese sconfitta in casa da Busto Arsizio e Sporting Milano 3 Basiglio che passa di misura sul non facile campo di Romano Lombardo, mentre chiude la classifica la New Best Mazzano sconfitta a Milano dalla Bocconi Sport Team.


Nerviano (MI) – Brutta sconfitta esterna per la Puli-Sistem Gilbertina Soresina che nella terra milanese della Invalves Nerviano cede con il punteggio finale di 106 ad 88.

La gara ha visto un inizio equilibrato che rimane tale sino a fine 1° quarto che vede i padroni di casa chiudere in vantaggio sul punteggio di 27 a 25. Nella 2ª frazione i soresinesi rimangono in partita per diversi minuti, poi i padroni di casa cominciano a colpire dalla lunga distanza a cui rispondono Popadic e Maghet che tengono in vita i canarini e si arriva così all’intervallo con i locali avanti di 7 lunghezze sul punteggio di 52 a 45. Al rientro dagli spogliatoi Nerviano continua a colpire dalla lunga distanza e per gli ospiti è la fine con la forbice che minuto dopo minuto si allarga e nel finale di gara i padroni di casa sfondano quota 100 chiudendo sul 106 ad 88 finale.

INVALVES NERVIANO-PULI SISTEM GILBERTINA SORESINA 106-88
PARZIALI: 27-25, 52-45, 80-63
INVALVES NERVIANO: Lovato 5, Ceppi 20, Crusca 13, Genovese 18, Nuclich 13, Marotta 7, Bandera, Frantini 7, Nebuloni 6, Corti 16, Bigarella 1. All.: Corrado.
Uscito per 5 falli Nebuloni, fallo antisportivo a Nuclich.
PULI-SISTEM GILBERTINA SORESINA: Sgarbazzini 9, Roljic 12, Mihajlovic 2, G.Cremaschi 8, Russo, Popadic 27, M.Avino n.e., M.Cremaschi 3, F.Avino n.e., Maghet 16, Grassi 11, Assui n.e. All.: Castellani.
Usciti per 5 falli: Roljic e G.Cremaschi, fallo tecnico a Roljic.
ARBITRI: Orlandi di Broni (PV) e La Grotta di Monza.


Piadena Drizzona (CR) – Sofferta vittoria interna per la Mg.K.Vis Piadena che supera una volitiva Persico Stampi Nembro con il punteggio finale di 76 a 73.

Priva di Avanzini, la Mg.K.Vis parte bene ma gli ospiti non sono da meno ed il 1° quarto vede gli attacchi viaggiare a mille all’ora ma nessuna delle 2 formazioni riesce a prendere il largo ed il tempo si chiude con un possesso pieno a favore dei piadenesi sul 26 a 23. Il copione non cambia nemmeno nella 2ª frazione con le due formazioni sempre molto vicine, solo nel finale la Mg.K.Vis prende un leggero vantaggio che gli permette di andare all’intervallo sul punteggio di 44 a 40.

Alla ripresa dopo l’intervallo le due squadre giocano alla pari con nessun break da ambo le parti, e si arriva così a fine 3° quarto con la Mg.K.Vis avanti di una sola lunghezza sul risultato di 57 a 56. L’ultima frazione continua sulla falsa riga dei quarti precedenti; nel finale la Mg.K.Vis si riporta a +4, ma Nani sigla una tripla, e poco dopo Pennacchiotti sigla 2 tiri liberi riportando gli orange a +4, ma anche stavolta il tentativo è rintuzzato dai bergamaschi. Si arriva così agli ultimi 37” con la Seriana a -3, Zugno dispone della palla ma in entrata sbaglia il canestro del possibile +5, e sul rimbalzo i bergamaschi sbagliano la tripla del possibile pareggio ed il match si chiude sul 76 a 73.

MG.K.VIS PIADENA-PERSICO STAMPI NEMBRO 76-73
PARZIALI: 26-23, 44-40, 57-56
MG.K.VIS PIADENA: Zugno 12, Boffelli 21, Pessina n.e., Zacchigna 5, Pennacchiotti 16, Cavagnini, Zanetti 2, Forte 2, Filahi 15, Bonaccorsi 3. All.: Baiardo.
Nessuno uscito per 5 falli.
PERSICO STAMPI NEMBRO: Kushev 15, Crimeni 16, Bruno 4, Capelli, Corti n.e., Corna 12, Nani 14, Magni, Orlandi 6, Belotti 6. All.: Mostosi.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: D’Amico di Legnano (MI) e Bellitto di Milano.


Nella giornata inaugurale del girone Silver che ha visto i pavesi del Team Mortara osservare il turno di riposo grossa chance sprecata dall’Impresa Tedeschi Sanse Cremona (Marelli 21) che cede di misura in casa contro i brianzoli della Fortitudo Busnago trascinata dai 16 punti di Arioli.

Del ko cremonese ne approfittano la Autotrasporti Valle Cusano Milanino, Galvi Lissone ed Invalves Nerviano. I cusanesi (Bio 18) vincono tra le mura amiche contro Varese Academy (Bogunovic 21), mentre i brianzoli (Sgorbati 20) dopo un match sostanzialmente equilibrato passano dopo un overtime sul campo della Deltaline Opera (Pontisso 19) ed infine la Invalves Nerviano (Ceppi 20) che passa in casa contro la Puli-Sistem Gilbertina Soresina (Popadic 27 e top score di giornata).

Alle spalle di questo trio milanese-brianzolo troviamo la coppia composta da Mg.K.Vis Piadena e Fortitudo Busnago. I casalaschi (Boffelli 21) vincono a fatica tra le mura amiche contro i bergamaschi della Persico Stampi Nembro (Crimeni 16), mentre i brianzoli passano a sorpresa sul campo della Tedeschi Sanse Cremona. Appena sotto troviamo il terzetto composto da Begni Impianti Ospitaletto, Deltaline Opera e Professional Link Cermenate. I franciacortini (Prestini 19) dopo aver condotto per quasi 3 quarti cedono in casa del fanalino di coda Baj Valceresio Arcisate (Iaquinta 24), mentre i milanesi cedono dopo un overtime e nei secondi finali tra le mura amiche contro i brianzoli della Galvi Lissone, mentre i lariani (Tremolada 15) vincono solo nei secondi finali sul campo orobico della Bellini Virtus Gorle a cui non sono bastati i 19 punti dell’eterno Montagnosi e che ha dovuto rinunciare all’infortunato Milovanovic e che rimane ferma a quota 6 punti al pari di Puli-Sistem Gilbertina Soresina, Persico Stampi Nembro, Conforama Varese Academy e che vengono agganciata dall’altra compagine varesina ovvero la Baj Coperture Valceresio Arcisate.


Cremona – Inizia con una sconfitta casalinga la 2ª fase del girone Silver l’Impresa Tedeschi Sanse Cremona che cede di misura ai brianzoli della Fortitudo Busnago che vìolano la Spettacolo con il punteggio finale di 75 a 78. Per questa gara coach Vencato recupera Mascadri che viene lanciato nello starting five composto da Marelli, Boccasavia, Olivieri e capitan Speronello; mentre dall’altra parte coach Galli risponde con Mazzoleni, Tomba, Riva, Cristofori e Perego.

La gara vede subito un inizio favorevole ai brianzoli che trascinati da un immarcabile Mazzoleni autore di 9 punti con 3 su 4 al tiro doppia i cremonesi sul 7 a 14, ma Marelli con una tripla riapre leggermente i giochi ma poco dopo altro allungo ospite con una tripla di Perego, che costringe coach Vencato al time out. Dopo il minuto di sospensione la Tedeschi si riprende ancora una volta e capitan Speronello chiude la 1ª frazione fissando il punteggio sul 17 a 21. Ad inizio 2ª frazione Busnago con una tripla di Tomba si riporta ancora una volta a +7, ma la Tedeschi non molla e piazza un minibreak di 7 a 2 riportandosi al sorpasso sul 26 a 24 al 13’, costringendo coach Galli al time out. Alla ripresa del gioco altro allungo dei brianzoli che grazie a 2 triple in rapida successione di Chirico si riporta a +8, ma anche stavolta il tentativo di allungo ospite non va e nel giro di pochi minuti la Tedeschi con un canestro di Boccasavia acciuffa la parità a quota 37, per poi andare all’intervallo con un vantaggio di 4 lunghezze sul 43 a 39 grazie ai canestri di Marelli e Mascadri.

Al rientro dagli spogliatoi le due squadre non segnano per oltre 3’, poi gli arbitri sanzionano la panchina ospite con un fallo tecnico che capitan Speronello sfrutta positivamente, poi i cremonesi per alcuni minuti mantengono un vantaggio di 6-7 lunghezze prima del ritorno ospite e nei secondi finali Mazzoleni ed Arioli chiudono il 3° periodo sul punteggio di 61 a 57. Nell’ultima frazione si continua in equilibrio sino al 38’ con Busnago che vola a +5, ma sul capovolgimento di fronte la tripla riporta a contatto i meningreen. La gara allora si decide nei secondi finali; prima Mascadri sigla i 2 tiri liberi del -1, poi fa altrettanto Chirico che spinge i fortitudini a +3, costringendo coach Vencato al minuto di sospensione. Alla ripresa del gioco Speronello sbaglia la tripla del pareggio e sul rimbalzo Marelli perde palla in attacco e commette fallo su Arioli che dalla lunetta fa 1 su 2; sul rimbalzo fallo su Mascadri che dispone di 2 tiri liberi. Il giocatore bresciano segna il primo, sbaglia volontariamente il secondo e cattura il rimbalzo ma la sua tripla del possibile overtime viene sbagliata regalando la vittoria alla compagine brianzola.

IMPRESA TEDESCHI SANSE CREMONA-FORTITUDO BUSNAGO 75-78
PARZIALI: 17-21, 43-39, 61-57
IMPRESA TEDESCHI SANSE CREMONA: Feraboli, Marelli 21, Secci n.e., Risari n.e., Penna n.e., Ariazzi 3, Boccasavia 10, Olivieri 6, Marchetti 6, Ferrari 2, Mascadri 17, Speronello 10. All.: Vencato.
Nessuno uscito per 5 falli.
FORTITUDO BUSNAGO: Chirico 6, Andreotti n.e., Mazzoleni 15, Tomba 15, Brigatti, Favalessa 9, Riva 5, Penati n.e., Calamari n.e., Arioli 16, Cristofori 9, Perego 3. All.: Galli.
Nessuno uscito per 5 falli, fallo tecnico alla panchina 24’ (45-39).
ARBITRI: Di Deo di Sesto San Giovanni (MI) e Puglisi di Lipomo (CO).