Tempo di lettura: 2 minuti

a cura di Mario Lodi

Siamo i bambini di Villa Sant’Antonio, in provincia di Ascoli Piceno..
Ti mandiamo una poesia sulla TV.

Cara TV
Che dolce compagnia,
quando ci sei tu
la mia vita è in allegria.
Sai divertire,
ci piaci da morire,
con il telecomando
ti facciamo impazzire.
Andiamo su e giù per i canali
A trovare giochi, balli e animali.
Ci fai vedere cose belle e brutte,
le famiglie le sai unire tutte.
Ma combini anche guai:
far dialogare tu non sai.
Perché parli sempre tu
E non la smetti più?


Risponde Mario Lodi

Cari ragazzi, con questa poesia avete evidenziato nello stesso tempo il fascino della televisione e i suoi limiti. Infatti davanti allo schermo televisivo si guarda, si ascolta ma non si può dialogare. E’ come se fossimo muti.

E poi c’è una grande differenza fra il mondo reale e quello virtuale della TV: nella realtà ci sono i profumi, il fresco dell’aria sulla pelle, i sapori dei buoni cibi, il calore del sole sul corpo.

Nella TV appare un mondo dove i sensi, doni della natura, non servono: usiamo solo la vista e l’udito ma per vedere e udire immagini e suoni che noi non scegliamo.

Vorrei aggiungere anche un altro difetto: non sempre la TV unisce le famiglie, come voi dite.
Vi sono famiglie che hanno due o tre televisori e ognuno si isola davanti al suo.
Direte che sono cattivo contro la TV, ma io penso, proprio perché è una grande invenzione dell’uomo, la dobbiamo usare con intelligenza e non diventare suoi schiavi.

Dobbiamo ogni giorno riprendere il contatto con il mondo reale: il cielo vero, il vento e il sole, e soprattutto le persone che ci salutano e parlano con noi e di noi si ricordano, mentre chi ci parla in televisione non sa nemmeno che esistiamo.
Una bella differenza, no?

Un caro saluto
Mario Lodi

CONDIVIDI
Redazione di Popolis
Ci trovate a Leno, in piazza Dominato Leonense. Venite a trovarci. Per contattarci scrivete a: info@popolis.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *