Tempo di lettura: 2 minuti

Verona. Chi ha detto che il Carnevale in casa è impossibile? Attraverso la piattaforma Zoom e per la gioia dei bambini, la Fondazione AIDA presenta una storia originale animata da avidi re, sfortunati marinai, il diavolo e un bambino che ha come super potere la fortuna, trascorreremo un Carnevale davvero speciale.

La fortuna è un dono che ci viene dato o è qualcosa che si crea con tanto impegno e forza di volontà? Grazie a una storia originale rigorosamente in rima, che ha come super potere la fortuna, domenica 14 febbraio trascorreremo un Carnevale davvero speciale in compagnia de Il diavolo fortunato. Evento online per bambini da 4 anni tratto dalla fiaba omonima dei Fratelli Grimm.

Le attrici Annachiara Zanoli e Alice Canovi per portare Fortunato dal Diavolo dovranno munirsi di numerosi travestimenti, tanto coraggio e la fantasia di tutti i bambini.
Siete pronti per questa avventura? Allora preparatevi e, come direbbe il nostro buon Fortunato: “buona fortuna”! Ogni costume è bene accetto.

Modalità di accesso: Il diavolo fortunato è uno spettacolo per bambini dai 4 anni che sarà presentato il 14 febbraio alle ore 11.30, 16.00, 17.00 e 18.00 su Zoom. Fa parte della rassegna Teatro Onlife eventi per il mondo del bambini.

Teatro Onlife è un innovativo progetto tecnologico che offre un’esperienza di teatro digitale dove bambini e ragazzi hanno la possibilità di interagire con un attore in un alternativo spazio, senza rinunciare all’irripetibilità dello spettacolo dal vivo.
E’ organizzata con l’Assessorato all’Istruzione del Comune di Verona nell’ambito della rassegna Famiglie a teatro, momentaneamente sospesa a causa dell’emergenza Covid.

Per l’acquisto, 7 euro, clicca qui.

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.