Gadesco Pieve Delmona (Cr) L’Unione di comuni “Unione del Delmona” con il patrocinio di Fondazione Dominato Leonense e della Provincia di Cremona organizza la settima edizione del premio letterario di narrativa dedicato alla memoria del giornalista cremonese Filippo Ivaldi. Si tratta di un concorso di rilevanza nazionale, partito con entusiasmo ormai quasi vent’anni fa, quando il Comune di Gadesco, insieme ai famigliari di Filippo Ivaldi – che hanno con generosità messo a disposizione un fondo per attivare l’iniziativa culturale – hanno deciso di istituire la prima edizione del concorso di narrativa intitolato alla memoria del giornalista scomparso. Un’esperienza che in questi anni ha portato grande soddisfazione e piacevoli sorprese.

Per chi non lo conoscesse, Filippo Ivaldi è stato un giornalista cremonese che ha lavorato per prestigiose testate nazionali quali La Stampa e L’Unità; ha inoltre scritto alcuni libri importanti, quali “Gente di collina” e “Il mondo in un paese. Racconti e ritratti del Piemonte”. Ma sopra ogni cosa, è stato un uomo dal grande rigore morale, come testimonia il suo abbandono della ideologia comunista a seguito dei “fatti di Ungheria”.

Il tema dell’edizione 2020 è “Andare via”. Il concorso è aperto a tutti gli scrittori maggiorenni che potranno concorrere inviando un romanzo breve. I testi a tema “Andare via” devono essere in lingua italiana inediti. Non sono ammessi testi già premiati o segnalati in altri concorsi nonché candidati che si siano già classificati al primo o al secondo posto nelle precedenti edizioni del Premio “Filippo Ivaldi”.

La lunghezza dei testi deve essere compresa tra un minimo di 30 ed un massimo di 50 cartelle dattiloscritte (per cartella si intende una pagina da 1800 battute). Per chi utilizza il computer, il testo dovrà essere costituito da un minimo di 54.000 ad un massimo di 90.000 battute totali, comprendendo nel conteggio anche gli spazi bianchi.

Gli elaborati dovranno essere spediti entro il 31 dicembre 2020 secondo le modalità previste dal regolamento. La quota di iscrizione è di 15,00 euro.

Tutti gli elaborati verranno giudicati da una giuria opportunamente nominata che sceglierà insindacabilmente le opere finaliste. Al 1° classificato è previsto un premio di €. 500,00 e la pubblicazione in volume dell’opera di cui riceverà 100 copie gratuite con codice ISBN; al 2° classificato è previsto un premio di €. 300,00 e la pubblicazione in volume dell’opera di cui riceverà 100 copie gratuite con codice ISBN; al 3° classificato è previsto un premio di €. 100,00 e la pubblicazione in volume dell’opera di cui riceverà 100 copie gratuite con codice ISBN.

La Giuria, infine, potrà segnalare opere assegnando menzioni speciali. Gli elaborati non verranno restituiti, ma conservati presso la biblioteca Comunale che potrà pubblicarli in volume senza compensi per diritti d’autore.


Scarica il bando e regolamento del Concorso letterario Filippo Ivaldi
Scarica la locandina del Concorso letterario Filippo Ivaldi