Gli animali da compagnia non trasmettono il Coronavirus. Lo affermano senza mezzi termini l’Istituto nazionale di malattie infettive Spallanzani, il Ministero della Salute e l’Istituto superiore della sanità oltre all’OMS, massimo organo mondiale della sanità

Cani, gatti uccellini, piccoli roditori e pesci d’acquario: non trasmettono in nessun modo il virus, né sono dei portatori sani.

E’ bene chiarire questo aspetto visto che  la prima trasmissione del virus, è partita dal mercato di Whuan ed era passata da pipistrello a essere umano.  Gli animali, assicurano gli esperti, non possano essere un mezzo di contagio.

E’ importante saperlo e diffondere questa notizia contro ogni possibile fake news o disinformazione visto che nelle case degli italiani oggi vivono  32 milioni di animali di cui quasi 13 milioni di uccelli 7,5 milioni di gatti, 7 di cani, 1,8 milioni di piccoli mammiferi (criceti e conigli), 1,6 milioni di pesce e 1,3 milioni di rettili.