Tempo di lettura: 2 minuti

E’ stato recentemente rifinanziato con 15 milioni di euro il bando “Patrimonializzazione” dedicato a sostenere le imprese lombarde che vogliono rafforzare la propria struttura patrimoniale e rilanciare la propria attività. La dotazione per il fondo perduto sale, pertanto, a 30 milioni di euro.

Ad oggi sono state presentate 142 domande, di cui 71 già finanziate, per un totale di contributi a fondo perduto richiesti per oltre 8,7 milioni di euro.

Il bando si divide in due linee di intervento. La prima è dedicata alle PMI costituite nella forma di impresa individuale o società di persone, che decidono di trasformarsi in società di capitali e che prima di presentare la domanda di partecipazione abbiano deliberato un aumento di capitale pari ad almeno 25.000 euro. E’ prevista l’erogazione di un contributo a fondo perduto pari al 30% dell’aumento di capitale deliberato con un massimo di 25 mila euro.

La seconda Linea è invece riservata alle PMI già costituite nella forma di società di capitali, che abbiano già deliberato un aumento di capitale pari ad almeno 75.000 euro. In questo caso è concesso un contributo a fondo perduto pari al 30% dell’aumento di capitale deliberato e fino ad un massimo di 100 mila euro per impresa, in aggiunta è possibile richiedere un finanziamento a medio – lungo termine finalizzato a sostenere il programma di investimenti, assistito da una garanzia regionale gratuita.

Il finanziamento andrà a coprire le spese per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature; software & hardware; marchi, di brevetti e di licenze di produzione; opere murarie e consulenze.