Tempo di lettura: 5 minuti

Ferrara – Prosegue la nuova vibrante edizione di Ferrara in Jazz che si svolge come di consueto nella meravigliosa cornice del Torrione San Giovanni.

Un vero e proprio festival della durata di ben sei mesi, lungo i quali sarà possibile gioire della musica afroamericana in tutte le sue possibili accezioni, spaziando tra avanguardia e tradizione e protagonisti di nuova e vecchia generazione.

Oltre che con quello statunitense, si rinnova l’appuntamento con il grande jazz italiano, la world music e l’immancabile groove feeling.

Riconfermando la formula data dall’equazione di tre concerti settimanali (venerdì, sabato e lunedì: ecco il calendario), il pubblico potrà godere di oltre trenta Main Concerts che vedranno il susseguirsi di grandi protagonisti della musica afroamericana come: Uri Caine, Wallace Roney, Rob Mazurek, Gary Bartz, Tim Berne, Eumir Deodato, Kevin Hays, Bill Carrothers, Gabriele Mirabassi, Michael Formanek, Bennie Maupin, Dave Binney, Drew Gress, Ray Anderson, Zhenya Strigalev, Eric Harland, Marc Ribot, James Carter, Nir Felder, Trio Da Paz, Pat Martino, Ralph Alessi, Donny McCaslin, Kenny Werner, Joey DeFrancesco e molti altri.

Ad arricchire la ricca stagione sarà il “pit stop” sul palcoscenico del Teatro Comunale Claudio Abbado che quest’anno ospita Volcan, magmatico ed irruente quartetto guidato dal pianista cubano Gonzalo Rubalcaba.

ferrara_jazz_clubMentre con “Monday Night Raw” si rinnova la veste dei lunedì del Torrione che, con un focus sul contemporaneo e le immancabili jam session, propone quanto di nuovo è in circolazione scandagliando tra giovani protagonisti del panorama nazionale ed internazionale, di gusto sempre più ricercato sono gli appuntamenti firmati “Somethin’Else” volti all’esplorazione di itinerari etnici gastronomico-musicali lungo rotte geografiche sempre nuove, dall’Asia di Jen Shyu al Brasile di Gabriele Mirabassi.

Dopo il successo di The Unreal Book, primo ciclo didattico ideato da Jazz Club Ferrara, inaugura “The Tower Jazz Workshop Orchestra”, secondo capitolo caratterizzato da nuove clinics tenute da docenti di prima fascia, che mireranno alla creazione della prima resident band del Torrione. Restando nell’ambito della formazione, sotto la sigla “Jazz Goes To College”, si svilupperanno invece due appuntamenti realizzati in collaborazione con il Conservatorio estense e con la Fondazione Siena Jazz.

Consueto è anche l’appuntamento del Jazz Club con l’arte contemporanea. Ospite di quest’anno è “Birds in Jazz”, personale di Donald Soffritti e Simone di Meo – due tra i più giovani e immaginifici illustratori Disney – che con le loro curiose “paperizzazioni” trasformeranno autentiche icone del jazz per mostrarvele come non le avete mai immaginate.

Inserito nel cartellone ufficiale degli eventi è il progetto multimediale di Bill Carrothers “Armistice Day 1918” ideato per la celebrazione del Centenario della Prima Guerra Mondiale e realizzato in occasione della mostra “De Chirico a Ferrara. Metafisica e avanguardie” (14 novembre – 28 febbraio 2016).

OTTOBRE

•Venerdì, 30 ottobre

THE TOWER JAZZ WORKSHOP ORCHESTRA + OPENING ACT: SANTIMONE DUO
Daniele Santimone, chitarra; Alfonso Santimone, pianoforte

•Sabato, 31 ottobre
GARY BARTZ QUARTET feat. Barney McAll, James King & Greg Bandy
Gary Bartz, sax alto e soprano;Barney McAll, pianoforte;
James King, contrabbasso; Greg Bandy, batteria

NOVEMBRE

•Lunedì 2 novembre
JAZZ GOES TO COLLEGE
SIENA JAZZ QUINTET
Tommaso Iacoviello, tromba; Francesco Fiorenzani, chitarra; Luca Sguera, pianoforte; Giovanni Miatto, basso elettrico; Carmine Casciello, batteria

•Venerdì, 6 novembre
THE TOWER JAZZ WORKSHOP ORCHESTRA
OPENING ACT: DE ROSSI – PACORIG DUO
Giorgio Pacorig, pianoforte;Zeno De Rossi, batteria

•Sabato, 7 novembre
MAIN CONCERTS
NASHEET WAITS EQUALITY
Darius Jones, sax alto; Aruán Ortiz, pianoforte; Mark Helias, contrabbasso; Nasheet Waits, batteria

•Lunedì, 9 novembre
MONDAY NIGHT RAW
QUARTET DIMINISHED
Peter Soleimanipour, sassofoni e clarinetti; Ehsan Sadigh, chitarra; Mazyar Younesi, pianoforte e voce; Javad Fadavi, batteria

•Venerdì 13 novembre
RAY ANDERSON’S ORGANIC QUARTET
Ray Anderson, trombone e voce; Gary Versace, organo; Steve Salerno, chitarra; Tommy Campbell, batteria

•Sabato 14 novembre
TIM BERNE DECAY
Tim Berne, sax alto; Ryan Ferreira, chitarra; Michael Formanek, contrabbasso; Ches Smith, batteria e percussioni

•Lunedì, 16 novembre
MONDAY NIGHT RAW
HYPER + AMIR ELSAFFAR
Amir ElSaffar, tromba; Nicola Fazzini, sax alto, soprano e flauto; Alessandro Fedrigo, basso elettrico e acustico; Luca Colussi, batteria

•Venerdì 20 novembre
ROB MAZUREK SP UNDERGROUND “BLACK CUBE”
Rob Mazurek, cornetta e elettronica; Mauricio Takara, cavaquinho, percussioni ed elettronica; Guilherme Granado, tastiere e voce; Thomas Rohrer, rabeca e sax soprano

•Sabato 21 novembre
BENNIE MAUPIN QUARTET
Bennie Maupin, clarinetto basso, sassofoni, flauto; Michal Tokaj, pianoforte; Michal Barański, contrabbasso; Lukasz Żyta, batteria

•Lunedì 23 novembre
MONDAY NIGHT RAW
SIMONE GRAZIANO FRONTAL
Dave Binney, sax alto; Dan Kinzelman, sax tenore; Simone Graziano, pianoforte; Gabriele Evangelista, contrabbasso; Stefano Tamborrino, batteria

•Giovedì 26 novembre, ore 20.30
Presso il Teatro Comunale
VOLCAN – Gonzalo Rubalcaba, pianoforte e tastiere; Jose Armando Gola, basso elettrico e contrabbasso; Horacio “El Negro” Hernandez, batteria; Giovanni Hidalgo, percussioni

•Venerdì 27 novembre
GREGOIRE MARET – KEVIN HAYS 1+1
Gregoire Maret, armonica cromatica; Kevin Hays, pianoforte

•Sabato 28 novembre
EUMIR DEODATO EUROPE EXPRESS
Eumir Deodato, tastiere; Piero Odorici, sassofoni; Daniele Santimone, chitarra; Pier Mingotti, contrabbasso; Stefano Paolini, batteria

•Lunedì 30 novembre
MONDAY NIGHT RAW
DIMITRI SILLATO LUMINAL
Mirko Rubegni, tromba; Achille Succi, clarinetto basso; Dimitri Sillato, pianoforte; Stefano Senni, contrabbasso; Federico Scettri, batteria

DICEMBRE

•Sabato 5 dicembre
STEFANO BATTAGLIA TRIO
Stefano Battaglia, pianoforte; Salvatore Maiore, contrabbasso; Roberto Dani, batteria

•Lunedì 7 dicembre
Nell’ambito delle celebrazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale
BILL CARROTHERS “ARMISTICE DAY”
Bill Carrothers, pianoforte; Peggy Carrothers, voce; Jean-Marc Foltz, clarinetti; Salvatore Maiore, violoncello; Drew Gress, contrabbasso; Dré Pallemaerts, batteria

•Venerdì 11 dicembre
JEN SHYU “SOUNDS & CRIES OF THE WORLD”
Jen Shyu, voce, danza, pianoforte, liuto taiwanese e gayageum coreano; Mat Maneri, viola; Randy Peterson, batteria

•Sabato 12 dicembre
RICCARDO ZEGNA “QUASI CLASSICO”
Riccardo Zegna, pianoforte; Gabriele Evangelista, contrabbasso; Andrea Melani, batteria; Federico Zaltron, violino; Enrico Di Crosta, violoncello; Marco Moro, flauto

•Lunedì 14 dicembre
MONDAY NIGHT RAW
MRAFI – Edoardo Marraffa, sax tenore; Pasquale Mirra, vibrafono; Antonio Borghini, contrabbasso; Cristiano Calcagnile, batteria

•Venerdì 18 dicembre
ZHENYA STRIGALEV QUARTET
Zhenya Strigalev, sax alto; Aaron Parks, pianoforte; Tim Lefebvre, basso elettrico; Eric Harland, batteria

•Sabato 19 dicembre
“Crossroads Winter 2015”
DENA DEROSE CHRISTMAS QUARTET
Dena DeRose, voce e pianoforte; Piero Odorici, sassofoni; Aldo Zunino, contrabbasso; Joe Farnsworth, batteria

•Lunedì 21 dicembre
MONDAY NIGHT RAW
FILIPPO VIGNATO TRIO
Filippo Vignato, trombone; Yannick Lestra, piano elettrico; Attyla Gýarfás, batteria
I

CONDIVIDI
Redazione di Popolis
Ci trovate a Leno, in piazza Dominato Leonense. Venite a trovarci. Per contattarci scrivete a: info@popolis.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *