Cremona. Stessa formula dello scorso autunno per l’edizione primaverile della Fiera del Libro , on line sulla pagina facebook della Fiera del Libro che prosegue  sino al 2 maggio.

Come avvenuto tra ottobre e novembre, per rispettare le misure atte a contrastare il diffondersi della pandemia, la manifestazione sarà caratterizzata da una serie ricca di incontri, da remoto, con gli  autori e le loro opere. Una decisione che le librerie indipendenti cittadine, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, hanno preso sulla scorta degli ottimi risultati dell’edizione autunnale, che ha visto dalle 400 alle 700 visualizzazioni al giorno, sino ad arrivare, in alcuni casi, a 1000-1500, con collegamenti da Cremona, dal territorio e anche da fuori provincia. Una platea che si è allargata strada facendo grazie anche ai social.Questa è una delle motivazioni che hanno spinto gli organizzatori a dare continuità alla rassegna alla base della quale, come dichiara Claudio Ardigò, che la cura e presenta gli ospiti, c’è il desiderio di un’iniziativa culturale seria, concreta ed interessante per avvicinare la cittadinanza al piacere della  lettura. L’edizione primaverile della Fiera del Libro è iniziata nel 1991, quest’anno compie dunque 30 anni di vita.

Tra gli appuntamenti che si succederanno fino al 2 maggio prossimo, da segnalare, l’11 aprile, quello con Nicoletta Bortolotti che presenterà il suo romanzo, Disegnavo pappagalli verdi alla fermata del metro, un vero bestseller, nella classifica dei libri più venduti degli ultimi mesi: una storia vera sull’integrazione con protagonista  Ahmed Malis che, insieme all’autrice, interverrà alla presentazione. Altro incontro da non perdere, il 23 aprile, con Sveva Casati Modignani e il suo ultimo romanzo, Il Falco. Il 25 aprile sarà presentato il libro di Antonio Caprarica, noto giornalista già corrispondente RAI dal Regno Unito, Elisabetta. Per sempre regina, in uscita proprio poco prima della metà di aprile. Gli incontri saranno accompagnati dalla lettura di alcuni brani da parte di due brave e conosciute attrici del teatro amatoriale cittadino, Emi Mori e Chiara Tambani.

Sono questi solo alcuni esempi di un ricco ed articolato programma  pensato per cercare di proporre argomenti che possano soddisfare i lettori nella diversità e originalità delle opere proposte. Ci saranno spazi dedicati alla poesia, a romanzi storici, ad alcuni noir, ad un romanzo incentrato sulla violenza contro le donne, ad un saggio che tratta della questione palestinese, uno sulla musica  e un altro alle favole. Non mancheranno gli autori cremonesi che nella passata edizione hanno avuto un ruolo rilevante.

Gli incontri in programma saranno pubblicizzati attraverso il canale social e inseriti sul sito del Comune di Cremona nella sezione dedicata agli eventi.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome