venerdì 21 Giugno 2024

Il Castello di Padernello e i suoi fratelli

Padernello, Brescia. Il Castello di Padernello si erge oggi nelle sue possenti ma eleganti forme di maniero, circondato dal fossato a dominare con la sua figura il piccolo paese che fu della nobile casata dei Martinengo. Tra i punti di riferimento storici e culturali della bassa bresciana, il Castello di Padernello fu edificato nel XV secolo e fu più volte rimaneggiato nel tempo fino a trasformarsi nel ‘700 in villa signorile con la conformazione ancora visibile oggi. Location di gran fascino circondato dal fossato e dotato di ponte levatoio tuttora perfettamente funzionante, il Castello di Padernello è gestito e valorizzato dall’omonima fondazione che accompagna i visitatori in interessanti visite guidate alla scoperta dei segreti del maniero.

Nell’anno in cui Bergamo e Brescia sono Capitale italiana della cultura 2023 torna anche per l’edizione autunnale la manifestazione: “Giornate dei castelli, palazzi e borghi medievali” domenica 1 ottobre che mette in rete oltre 20 località, tra le più affascinanti c’è proprio il Castello di Padernello, sparse nelle province di Bergamo, Brescia, Cremona e Milano. Domenica 1 ottobre secondo appuntamento con  le attesissime visite della manifestazione: “Giornate dei castelli, palazzi e borghi medievali” promosse dall’associazione Pianura da Scoprire.

Nella sola sessione primaverile sono stati oltre 17500 i visitatori giunti da ogni dove per scoprire le bellezze storiche e artistiche della Media Pianura Lombarda. La ricchezza di fortificazioni e strutture difensive della media pianura lombarda non ci deve sorprendere: nel Medioevo questo territorio rappresentava un importante confine, in particolare tra il Ducato di Milano e la Repubblica di Venezia, che oggi ci ha lasciato importanti eredità in termini architettonici e storico artistici.

Per accogliere sempre più la richiesta di interesse da parte dei numerosissimi visitatori che ogni anno partecipano alla nostra manifestazione, in quest’anno così speciale, verrà aggiunta anche la prima domenica del mese di dicembre, un’occasione unica per scoprire il fascino di castelli e manieri che sapranno scaldarci con la loro storia e i loro tesori.

Rimane sempre valida in ogni caso la formula apprezzata da anni dalle migliaia di turisti per semplicità e autonomia organizzativa: nelle giornate di apertura, ciascun visitatore può liberamente scegliere tra le numerose località proposte quali e quante realtà visitare, sulla base degli orari di apertura e della disponibilità di visite in ciascuna località, sempre consultabili e aggiornati sul sito dell’associazione Pianura da Scoprire.

In ogni castello o borgo, oltre alle visite, si potrà partecipare agli eventi che i comuni organizzano in concomitanza delle giornate di apertura. Immersi nella pianura i turisti potranno scoprire luoghi di solito non fruibili, imponenti e suggestive dimore di grandi condottieri, luoghi di battaglie e leggende, come pure tanti piccoli borghi, custodi di un ricco passato.

Un vero viaggio nel tempo adatto a tutta la famiglia per scoprire la storia, le nostre origini e curiosi aneddoti sul nostro territorio.

Note sull'autore

Valerio Gardoni
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

Seguici

3,370FansMi piace

Articoli recenti

Ti Potrebbe interessare: