Tempo di lettura: 2 minuti

Ragazzola di Roccabianca (Parma) – Sabato 18 gennaio alle ore 21.15 presso il Teatro di Ragazzola, si potrà assistere allo spettacolo “Il Giardino dei Ciliegi – Trent’anni di felicità in comodato d’uso“, per la regia di Nicola Borghesi, ideazione e drammaturgia Kepler-452 (Aiello, Baraldi e Borghesi), con Annalisa e Giuliano Bianchi, Tamara Balducci, Nicola Borghesi e Lodovico Guenzi. Produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione.

Il capolavoro di Čechov viene presentato in un inedito legame tra i personaggi nati dalla fantasia dello scrittore russo all’inizio del ‘900 e due persone reali sfrattate da una casa colonica alla periferia di Bologna, Giuliano e Annalisa Bianchi, presenti nello spettacolo con gli attori della compagnia.

La riuscita operazione teatrale, curata dal regista Nicola Borghesi, mette in corto circuito il tempo presente e il tempo teatrale, coinvolgendo testimoni che vivono sulla propria pelle, o hanno vissuto facendone esperienza, quel che l’opera teatrale intende trattare o raccontare. Con questo spettacolo, interpretato da Tamara Balducci e Nicola Borghesi con la straordinaria partecipazione di Lodo Guenzi, frontman della band Lo Stato Sociale, la compagnia Kepler-452 ha vinto il premio Rete Critica ottenendo forti consensi dalla stampa e dal pubblico dei maggiori teatri italiani.

Ne “Il giardino dei ciliegi” Anton Čechov immagina che in un anno non definito di fine Ottocento il giardino dei ciliegi di Ljuba e Gaev, proprietari terrieri nella Russia prerivoluzionaria, vada all’asta per debiti insieme alla loro casa. Ad acquistarlo è Lopachin, ex-servo della gleba arricchitosi dopo la fine della schiavitù, rampante rappresentante della borghesia in ascesa.

Il centro del dramma è la scomparsa di un luogo magico, profondamente impregnato delle vite di chi lo abita, che in questa rilettura dell’opera di Čechov diventa il luogo di Annalisa e Giuliano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *