Tempo di lettura: 2 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Partito alle 20:30 di sabato 4 settembre dalla sede AVIS di via Ruggeri, Luciano Bolzacchi, promotore e attore unico ufficiale di questa gara, segnava alle 10:06 di domenica 5 settembre sull’apposita tabella di marcia la conclusione della 100km AVIS.

L’appuntamento come programmato, per i festeggiamenti per la riuscita dell’impresa e la consegna di un riconoscimento si è tenuto nel cortile dell’Oratorio, dove Bolzacchi, partito dalla sede AVIS e fatto il giro della piazza, arrivava con il suo fedele accompagnatore Ivan, che non l’ha mai abbandonato per tutto il percorso di gara.

Tra il pubblico a festeggiare Luciano, oltre a Don Thomas anche un gruppo di suoi concittadini tra i quali l’ex Sindaco Giuseppe Superti. E’ toccato all’annunciatore Angelo Ferrari fare gli onori di casa, facendo una sintesi dell’attività di Luciano che ora, oltre a partecipare alla Maratona di Bologna, “solo 40 chilometri” ha precisato lo stesso Luciano, farà poi anche la sua 120ª donazione. In merito Luciano ha espresso l’auspicio perché il suo impegno di oggi possa essere motivo di richiamo dei giovani a donare sangue.

L’annunciatore ha poi chiamato il Vice Sindaco Marcella Ferrari per la consegna di una targa, quale riconoscimento all’atleta da parte della sezione AVIS di Pescarolo ed Uniti. “Un riconoscimento, che riteniamo, possa certamente coinvolgere tutti gli avisini, ma anche tutta la comunità nel suo complesso” – ha commentato Marcella Ferrari, che ha poi concluso con ringraziamenti a Ivan Frusconi, i saluti e gli auguri a Marco Turrini che avrebbe dovuto affiancarlo, ma impossibilitato alla presenza, allo Sponsor Sport Specialist, alle Amministrazioni dei Comuni di Pescarolo e Gabbioneta, ai Comandi stazioni Carabinieri di Vescovato e Ostiano, a Paola Bergamaschi e agli atleti Marathon Cremona, a Umberto Pressini, alla Pro Loco, all’Oratorio per la disponibilità dello spazio e a tutti coloro che, con la presenza, hanno voluto testimoniare il loro interesse per l’iniziativa.

Infine, il vice Presidente Avis Mariani invitando tutti al rinfresco, ha espresso un particolare grazie ai donatori che nel mese scorso, con 76 donazioni hanno all’incirca raddoppiato il numero di presenze in un mese che solitamente risulta molto scarso.

A noi non resta che ringraziare il Vice Mariani che, con la sua intraprendenza, ha saputo ancora una volta portare qualcosa di nuovo nella nostra comunità favorendo un’iniziativa a salvaguardia della nostra salute.