Palermo – Sofferta vittoria esterna per la Green Up Crema che, nel recupero della 4ª giornata della serie B maschile girone B1 di ritorno, non disputata lo scorso 14 febbraio, supera in trasferta il fanalino di coda Mantia Group Palermo con il punteggio finale di 84 ad 88.

Mattatore della serata il rosanero Niccolò Venturoli autore di 24 punti, con 6 su 12 da 3 punti e 6 su 7 dalla lunetta, ma non da meno sono state le prestazioni di Arrigoni con 20 e Pederzini con 15.

Per questa gara coach Eliantonio deve rinunciare a capitan Del Sorbo ed all’infortunato Bianchi e schiera lo starting five composto da Leardini, Perez, Drocker, Arrigoni e Pederzini; dall’altra parte coach Verderosa, subentrato la scorsa settimana all’esonerato Mezzetti, risponde con Bedetti, Di Marco, Caridi, Ben Salem e l’ex Gilbertina Soresina Guerra che a fine risulterà il miglior marcatore dei padroni di casa con 17 punti.

La gara, dopo il canestro iniziale (unico vantaggio interno) di Ben Salem, vede un mini allungo dei cremaschi che con una tripla di Leardini vola sul 2 a 9 al 3′, costringendo coach Verderosa al time out riparatore. Al rientro in campo continua il predominio dei leoni indomabili che sfruttano al meglio la verve dalla lunga distanza di Venturoli e la positività sotto i tabelloni di Arrigoni e Pederzini e con un canestro del n.13 rosanero si involano a +15, ma sul capovolgimento di fronte un canestro di Di Marco chiude la 1ª frazione sul risultato di 12 a 25.

Nel 2° periodo Pederzini spinge la Green Up a +16, poi gli ospiti, inspiegabilmente, si inceppano sia in difesa che in attacco ed i padroni di casa ne approffittano per rientrare in partita con i canestri di Lombardo e Drigo riportandosi a -4 al 14′ sul punteggio di 26 a 30. La gara rimane con leggeri vantaggi ospiti sino ai minuti finali quando si scatena Venturoli che piazza 8 punti in un amen (comprese 2 triple) ed un tiro libero di Drocker riportando a +13, e si va all’intervallo con la compagine rosanero avanti per 33 a 46 con un canestro di Arrigoni nei secondi finali.

Al rientro dagli spogliatoi la coppia arbitrale, dopo che in precedenza aveva sanzionato Lombardo con un fallo tecnico, fa altrettanto con la panchina di casa e Drocker dalla lunetta spinge la Green al massimo vantaggio della serata sul +16, ma i palermitani non mollano e trascinati da Bedetti e Guerra recuperano quasi tutto lo svantaggio portandosi a -7 con due canestri consecutivi di Di Marco, ma sul capovolgimento di fronte Montanari chiude la 3ª frazione sul risultato di 62 a 71.

Nel quarto periodo è ancora Di Marco dalla lunga distanza ad impensierire la Green Up e riporta i green a -6 sul 65 a 71 dopo un solo giro di lancette. Nel momento più delicato la Green Up si affida a Venturoli, Leardini ed Arrigoni e si riporta a +10 sul 71 ad 81 al 34′. Poco dopo altra reazione dei padroni di casa e Gentili con 2 tiri liberi riporta la Mantia Group a -4, ma sul capovolgimento di fronte una tripla di Venturoli ridà ossigeno puro ai rosanero che si riportano a +7, ma i padroni di casa non mollano e con Guerra e Bedetti si riportano a -1.

Nel convulso finale succede di tutto, prima Drocker sbaglia una tripla, poi sul capovolgimento di fronte quando mancano 13” alla fine Guerra esce per 5 falli e Drocker dalla lunetta non sbaglia i 2 tiri liberi del +5. La gara non è ancora finita perchè gli arbitri nel giro di pochi secondi fischiano un fallo tecnico alla panchina ospite e Lombardo realizza il tiro libero del -4, poi dopo il time out chiamato da coach Verderosa sulla rimessa in gioco i padroni di casa con Bedetti sbagliano la tripla del possibile -1 e sul rimbalzo la Green Up congela la palla sino al suono della sirena finale.

MANTIA GROUP PALERMO-GREEN UP CREMA 84-88
PARZIALI: 12-25, 33-46, 62-71

MANTIA GROUP PALERMO: Bedetti 16, Di Marco 12, Caridi 10, Guerra 17, Martino 3, Drigo 7, Lombardo 12, Ben Salem 2, Montrasio, Boffelli 3, Gentili 2. All.: Verderosa.
Uscito per 5 falli: Guerra 40′ (83-86), falli tecnici a Lombardo 16′ (29-34) ed alla panchina 22′ (35-50).

GREEN UP CREMA: Leardini 7, Perez, Drocker 14, Arrigoni 20, Pederzini 15, Dosen, Venturoli 24, Montanari 6, Trentin 2. All.: Eliantonio.
Nessuno uscito per 5 falli, fallo tecnico alla panchina 40′ (83-88).

ARBITRI: Giordano di Gela (CL) e Parisi di Catania.

Questa è la classifica aggiornata dopo la 6ª giornata di ritorno:
Moncada Group Agrigento 22, Vaporart Bernareggio 20, Green Up Crema 16, Allianz Bank Bologna 2016 14, Keos Ragusa 10, Ltc Sangiorgese 10, Fidelia Torrenova 8, Mantia Group Palermo 3.

  • Mantia Group Palermo 1 punto di penalità.