Puntuale come ogni anno, nonostante le difficoltà sotto gli occhi di tutti, è uscita l’edizione 2021 de ilGolosario Ristoranti (Comunica Edizioni – 19,50 €), la guida nazionale alle buone tavole firmata dal duo Massobrio-Gatti che quest’anno fotografa una ristorazione resiliente, che ha saputo reinventarsi anche in tempo di Covid-19.

 

La nuova edizione, la sesta, ha visto il suo debutto ufficiale sul palco virtuale di Golosaria Fiera Online, la grande piattaforma in 3D che lunedì 2 novembre ha presentato la guida con l’attesa premiazione dei migliori ristoranti d’Italia, ovvero i locali segnalati con i massimi riconoscimenti, la Corona e, poco sotto, il Faccino Radioso.

 

All’interno del volume sono circa 3.175 i locali recensiti in tutta Italia fra ristoranti, trattorie, pizzerie, aziende agrituristiche e locali di tendenza e 234 le segnalazioni minori, secondo le rotte di una squadra di più di 90 collaboratori capitanati dai critici Paolo Massobrio e Marco Gatti. La guida che nasce dai 24 anni di esperienza della GuidaCriticaGolosa, è un taccuino di appunti preziosi per fare una sosta piena di soddisfazione ed interagisce anche col web: ogni regione reca un QR code che porta alle pagine corrispondenti sul portale ilgolosario.it, aggiornate in tempo reale. 

 

Per ogni locale appare una breve descrizione dell’atmosfera e della storia, l’elenco dei piatti che hanno colpito di più gli ispettori, quindi una serie di informazioni che spaziano dalla possibilità di pernottamento alla presenza di un posteggio ai tavoli all’aperto, fino alla possibilità di accogliere un animale o di portare a casa il cibo avanzato secondo la logica del “Rimpiattino”; inoltre, da quest’anno appaiono i simboli di delivery e di take away. Un’indicazione che riguarda anche una guida on line creata nel primo lockdown e riproposta ora, con tutti gli aggiornamenti, sul portale IlGolosario.it.
 
Le tipologie di classificazione dei locali sono: ristoranti, trattorie di lusso, trattorie veraci, agriturismi, vinerie, pizzerie, con la specificità dei locali polifunzionali e dei negozi o delle cantine con ristoro. Il massimo riconoscimento attribuito è la Corona radiosa, assegnata a 382 locali, seguita dal Faccino Radioso, con cui sono stati premiati 697 ristoranti. Nei testi appaiono altresì 23 locali con un fondino grigio che evidenziano il pranzo dell’anno in quella regione o città capoluogo, mentre la Corona Radiosa Rossa (unica) indica la migliore tavola dell’anno, quest’anno assegnata all’agriturismo Ferdy di Lenna (Bergamo). 

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.