Brescia. “ Il benessere delle persone non esiste se non nelle relazioni con chi condividiamo sentimenti, pensieri, attività, progetti.” Con questa idea di costruire legami parte il progetto dei laboratori di scrittura emotiva organizzati dall’associazione Il Chiaro del Bosco, aperti a utenti, familiari e persone interessate al tema della salute mentale.

Il laboratorio di scrittura è uno spazio offerto a gruppi di persone finalizzato al riconoscimento e all’ascolto delle proprie emozioni e dei propri sentimenti più profondi legati ad esperienze di vita personale. Il gruppo consente inoltre la condivisione di un’esperienza emotiva “guidata” e contenuta.

Il tema dei laboratori è “Il confine tra muri, siepi e ponti”. Verranno toccate tematiche legate ai muri di comunicazione interni ed esterni, ai possibili “passaggi” che aprono alla relazione e al rapporto di cura reciproca, ai limiti personali e sociali e alla loro gestione, all’immaginazione e alla speranza come superamento del confine.

A condurre i laboratori ci sono: Mariella Mentasti e Simonetta Migliorati con operatori, utenti, familiari e volontari de Il Chiaro del Bosco e del progetto Recovery.Net

Costruire legami – mantenersi attivi – essere curiosi – continuare ad imparare – essere aperti alla generosità. Ed è in questa direzione che è nato il progetto Recovery.Net – Laboratori per una psichiatria di comunità che raccoglie nel suo partenariato realtà del territorio bresciano e mantovano ed è cofinanziato da fondazione Cariplo all’interno dei percorsi di Welfare in Azione.

Il progetto prevede la sperimentazione di percorsi individuali per persone con disturbi psichici e di pratiche innovative che, attraverso il coinvolgimento attivo di tutte le parti interessate, possano contribuire ad una comunità locale per la salute mentale e al cambio di prospettiva che potrebbe rivelarsi carta vincente anche nell’abbattimento dei muri creati dallo stigma e dalla erronea percezione culturale che c’è della psichiatria.

Il programma.

Il Chiaro del Bosco è un’associazione O.N.L.U.S. formata da persone di diversa età e provenienza che si riuniscono periodicamente per conoscere, approfondire, discutere e promuovere il tema della salute mentale. Poniamo in primo piano la persona per evitare ogni forma di pregiudizio, isolamento ed esclusione sociale.

Il Chiaro del Bosco onlus, nei suoi anni di attività, ha sviluppato una visione della salute mentale che trova riscontro in esperienze concrete realizzate con i servizi e con persone che per vari motivi od interessi hanno incrociato il mondo del disagio psichico. Non più malattia mentale come limite o rassegnazione improduttiva, ma salute mentale come occasione di incontro e collaborazione creativa fra persone e risorse di una comunità locale. Trovare modi per favorire l’incontro fra chi è portatore di disagio e le opportunità che un territorio è in grado di offrire, è uno degli obiettivi che l’associazione vuole raggiungere. Pertanto: