Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona. Le magliette “ufficiali” del Torneo Internazionale di tennis in carrozzina “Città di Cremona”, che non sono state distribuite ai volontari e ai tennisti che hanno partecipato all’evento, svoltosi presso la Canottieri Baldesio dal 2 al 5 settembre, sono state donate a due realtà cremonesi.

Meazzi, Bodini, Don Pezzetti, Bartoletti

Alceste Bartoletti e Roberto Bodini, rispettivamente team manager ed allenatore della squadra e organizzatori del Torneo, le hanno consegnate alla Fondazione Rosa Gozzoli, presenti il presidente Don Antonio Pezzetti e la responsabile Giuseppina Meazza.

La Fondazione, che si occupa dal 2000 di dare accoglienza a ragazze minorenni e a donne sole o con figli, attualmente ospita una quarantina di persone. I religiosi, i responsabili, i volontari e gli enti coinvolti nella gestione operano per contrastare tutte le forme di violenza (tra cui anche quelle abominevoli di genere, assistita e della tratta degli esseri umani), di solitudine, di disagio e di fragilità del mondo femminile, per cercare di ridare autostima e autonomia. Tante sono le necessità della Fondazione: dagli alimenti, ai capi d’abbigliamento, al materiale didattico.

L’altra realtà che ha ricevuto la donazione è l’Associazione Zona Franca-Il baule, che con i suoi volontari dell’oratorio di Cristo Re, dal 1996 ha realizzato numerosi progetti presso la Casa Circondariale di Cremona. Attualmente si occupa principalmente di assistenza ai detenuti indigenti, fornendo loro capi d’abbigliamento di prima necessità: biancheria intima, pigiami, calze, tute, felpe, accappatoi, salviette e, appunto, magliette.

Le magliette del Torneo, riportano i loghi della PMG Italia, che si occupa di mobilità garantita, e del Distretto Rotary 2050, due importanti sostenitori del “Tennis in carrozzina: un progetto sociale”, che prevede anche esibizioni dimostrative ed incontri nelle scuole.

Sulle magliette campeggia anche la scritta “Play to change life”, un invito ed un’esortazione a tutte le persone a praticare sport, per cambiare il proprio stile di vita. La donazione delle magliette è un piccolo gesto, che vuol rappresentare anche un messaggio di aiuto e di sensibilità nei confronti delle persone più fragili e bisognose.