Tempo di lettura: 2 minuti

Sono vecchio.
E’ questa la cosa fondamentale che ho da dirvi. Quella che vi risulterà più difficile da credere“.

Tom ha l’aspetto di un attraente quarantenne, ma vi sbagliate di grosso se pensate che quella sia la sua vera età. E’ infatti affetto da una rara disfunzione che è quasi più una maledizione, considerata impossibile per i più, se non per chi scopre di esserne affetto. Tom vive i secoli invecchiando decisamente troppo lentamente.

Il giorno che nacqui mia madre mi disse che la levatrice esclamò: ‘Dio ti ha sorriso’. Ma io credo che avrebbe avuto motivo di aggiungere che, se davvero Dio esiste, fin da allora quel sorriso in realtà fosse stato una smorfia“.

Nella vita di Tom c’è solo una regola, non amare. Si possono amare il buon cibo, i paesaggi e i tramonti, la natura, tutto ciò che si vuole, ma non gli esseri umani. Quelli sono fuori discussione. Amare un essere umano equivale ad iniziare un lento e sgradevole scivolamento verso la follia della ragione.

Così Tom, con questo oscuro segreto sulle spalle, attraversa i secoli, e vivendoli in prima persona oggi ha una copertura davvero adatta: fa il professore di storia in una piccola scuola di Londra, raccontando di caccia alle streghe e di guerre, fingendo di non averle ovviamente vissute in prima persona, anche se le ha dolorosamente vissute. Tutte.

Questo libro è come un viaggio del quale il suo protagonista ci rende partecipi. Vivere invecchiando ad un dodicesimo della velocità alla quale invecchia un comune mortale ti espone irreparabilmente alla perdita di tutti gli affetti. Quindi il romanzo è un percorso che ci accompagna nei momenti tristi e felici vissuti dal protagonista, come se dovessimo vivere in prima persona la storia, capire come superare positivamente le perdite e gioire dei bei momenti.

CONDIVIDI
Roberta Mobini
Nata e cresciuta a Leno. Entro a far parte di Popolis dal primo agosto 2016. Studio Scienze matematiche all'Università Cattolica di Brescia. Estremamente curiosa, le mie passioni sono la lettura, l'attività fisica e soprattutto gli animali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *