Brescia. In questo momento di generalizzato disagio sociale innescato dal lungo tempo della pandemia corre in soccorso la settima edizione  di  Metamorfosi Festival – scena mentale in trasformazione, che da 7 anni per vocazione si prende cura della città, del territorio, della gente.

L’edizione 2021 di Metamorfosi Festival – scena mentale in trasformazione, ideato da Teatro19, cambia forma, pronto a dipanarsi da febbraio a giugno, un percorso inizialmente caratterizzato da appuntamenti online e poi, quando sarà possibile, da appuntamenti in presenza.

La salute mentale, il benessere di tutti noi, passa dalla relazione fra soggetto e mondo, relazione filtrata e vissuta attraverso la Cultura; non solo quella fatta di libri letti e spettacoli visti, ma quella fatta di idee, valori condivisi, esperienze.Il teatro è arte e relazione, ed è il teatro d’arte che Metamorfosi, parte del progetto Recovery.Net, sceglie di mettere in gioco per provare a cambiare sguardo, mettere in crisi la cultura fossilizzata sulla, e della, salute mentale. Teatro come veicolo di comunicazione irrazionale, luogo altro, terra di mezzo in cui giocare con l’invisibile, incontrare l’alterità e provare a mutare nella relazione con l’altro.

Metamorfosi Festival 2021, in un tempo dominato dall’incertezza, dalla solitudine e dalla paura, sceglie la relazione come filo conduttore, la relazione fra i corpi: negata, desiderata, temuta, immaginata, rivendicata, riconquistata e riscoperta. Metamorfosi Festival 2021, come nella sua natura, si trasforma.

Perde la sua forma concentrata per dipanarsi da febbraio a giugno, dalla rete alla scena, dagli eventi online a quelli dal vivo, dagli spazi privati di ciascuno, allo spazio condiviso della città, riattraversato, metamorfosato dall’assenza, e infine (speriamo!) ritrovato.

Teatro 19 metamorfosi Performance in Castello
Brescia13 settembre 2020 Ph Christian Penocchio

Recovery.Net è un esperimento, un prototipo per immaginare come, l’ampio partenariato di progetto, vorrebbe fosse vista e affrontata la salute mentale in futuro, anche attraverso esperienze trasformative come quelle culturali di tipo partecipativo, e fra queste il teatro.

In questo tempo segnato dalle rinunce, ma anche dalle aspirazioni alla legittimazione della propria alterità, il Festival propone visioni rinnovate nate dall’ascolto del cambiamento in atto:

  • perde il proprio aspetto concentrato nel tempo per diluirsi su più mesi (dal 28 febbraio al 13 giugno)
  • mette in calendario appuntamenti on line e, quando sarà possibile, appuntamenti in presenza
  • programma conferenze, spettacoli, esperimenti artistici
  • propone eventi ricorrenti ed altri unici
  • accoglie artisti noti a livello locale, nazionale ed internazionale

    Teatro 19 metamorfosi Performance in Castello
    Brescia13 settembre 2020 Ph Christian Penocchio

Metamorfosi Festival è parte integrante del progetto “Recovery.net – laboratori per una psichiatria di comunità” (Fondazione Cariplo – Welfare in Azione) ed è frutto di un lavoro di co-progettazione condivisa tra artisti, operatori, utenti dei servizi e cittadini. È possibile anche grazie al sostegno del Comune di Brescia e della Fondazione ASM. Nell’ambito di Extraordinario e in collaborazione con Centro Teatrale Bresciano.

Un corposo programma per Metamorfosi Festival 2021 tra teatro, incontri, passeggiate a tema, parate e molto altro sarà in divenire, per coinvolgere tutti sino alle porte dell’estate.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.