Move Week è la più grande manifestazione europea per il movimento, lo sportpertutti e la salute, con 38 Paesi coinvolti e 2.941 città.

La manifestazione è promossa da Isca-International Sport and Culture Association in tutta Europa e l’Uisp è l’associazione capofila in Italia.

Come previsto, la manifestazione giunta quest’anno alla IX edizione si tiene fino al 31 maggio e si articolerà su vari canali on line, attraverso la pubblicazione di video tutorial e dirette durante tutta la settimana.

Si terranno tre lezioni al giorno in diretta, alle 8 alle 11, e alle 19.

Nella mattinata si terranno lezioni con attività a basso impatto/risveglio muscolare/anziani.

All’ora di pranzo sono previste attività ad alto impatto/musica e alla sera attività di rilassamento/musica/bambini.

Anche in questa edizione l’Uisp farà la sua parte e sarà capofila in Italia.

L’emergenza sanitaria che da gennaio ha colpito l’intero pianeta, ci ha spinti a modificare largamente le nostre abitudini, dalla vita al sociale al lavoro, dagli spostamenti all’attività motoria.

Lo sa bene l’Uisp che, prima con la campagna “La palestra è la nostra casa” e adesso con “Futuri movimenti” sta accompagnando le persone attraverso questi cambiamenti, proponendo, insieme ai propri Comitati territoriali, Asd ed operatori sportivi, dei tutorial (al momento circa 750) con esercizi per mantenersi in forma, diretti a persone di tutte le età, dai bambini agli anziani, da eseguire a casa o seguendo le regole del distanziamento sociale.

“Sarà per l’Uisp un’ulteriore occasione per rilanciare il bisogno di promuovere attività fisica, salute, socialità, partecipazione, per quanto mediate a causa del distanziamento fisico causato dalla crisi sanitaria – dice Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp – All’interno di una dimensione internazionale che sia capace di produrre futuri movimenti verso un modello di sviluppo sostenibile, equo e solidale”.

Nel riprogettare lo svolgimento di questa edizione di Move Week, Isca si è mossa sulla stessa linea dell’Uisp e di altre associazioni, adattando all’emergenza Covid -19 le modalità di svolgimento della Move Week.

Infatti, anche Move Week quest’anno diventa virtuale, proponendo tre blocchi di attività: una libreria europea di tutorial sportivi, che vanno a “sostituire” i classici eventi che si sarebbero dovuti tenere nelle varie città; la Move Week Gym, tre sessioni in diretta di allenamento al giorno, durante tutta la settimana, tenuti da operatori sportivi dei vari paesi e due webinar sulla gestione in Europa della attività sportive nel post-emergenza.

Attraverso Move Week l’Uisp valorizzerà alcuni dei tutorial pubblicati nella campagna “La palestra è la nostra casa” e parteciperà con una propria insegnante ad una delle lezioni che verranno proposte in diretta.

Dalla sua istituzione la Move Week ha coinvolto, a livello europeo, 4.000.000 di persone.

Lo scorso anno l’Italia ha organizzato centinaia di eventi in 80 città, ed è risultata al primo posto in Europa per eventi organizzati e numero di partecipanti.