Tempo di lettura: 3 minuti

Leno, Brescia. Dopo due anni di pandemia e di relativo stop di eventi, concerti, sagre, l’Associazione Culturale Baccano conferma la nuova edizione del Primo Maggio Rock! Festival, organizzata per le giornate del 30 aprile e 1 maggio nella bellissima cornice del Parco pubblico Gino Vaia (Area Ex Ippodromo), in via Martin Luter King.
Il format proposto sarà lo stesso delle scorse edizioni: musica, cibo, bancarelle e ancora musica.

L’evento, giunto quest’anno alla dodicesima edizione, si svolgerà come da tradizione nel parco pubblico Gino Vaia, una location che ha ospitato ogni anno tantissime famiglie e artisti, provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo. La musica e la condivisione sono ancora una volta al centro della manifestazione che ritorna dopo due anni di stop.

Si inizia sabato 30 aprile dalle ore 18 con tre band che si alterneranno sul palco, per chiudere poi con il grande giorno di domenica 1 maggio con ben sei gruppi, dalle ore 12.00 fino a mezzanotte.

Durante i due giorni, il parco sarà popolato da un grande mercato: oltre 20 bancarelle coloreranno la festa, proponendo articoli unici: illustrazioni, abbigliamento, oggetti handmade e vintage e molto altro. L’Associazione Baccano si è sempre impegnata per creare un’atmosfera accogliente e familiare per tutti i partecipanti. La festa è, come sempre, gratuita e aperta a tutti.

Il programma:

30 Aprile. Dalle ore 18.00:

  • Siouxie & The Skunks Freschissimi dell’uscita dell’EP “Songs about girls”, i “gnari” aprono le danze del festival con il loro suono sporco, un mix di punk e garage da essere ballato sotto il palco. Il festival inizia con la giusta cose di energia e irriverenza.
  • Leatherette Da Bologna con il post-punk, un fiume in piena di influenze musicali e cinematografiche che hanno subito colpito una certa fascia di ascoltatori. I ragazzi sono una promessa nella scena indipendente italiana.
  • Phill Reynolds L’artista folk vicentino torna a calcare il palco del Primo Maggio Rock Festival con quel sound che già ci aveva fatti innamorare. Chitarre e vibes da deserto, la sua musica nomade ha viaggiato in Europa e in America, raccontando di amori, rabbia, luci e ombre. Dopo la grande performance a X Factor, Phill Reynolds pubblicherà il nuovo album nel 2022.

1 Maggio, cucina aperta dalle 12.00, inizio concerti alle ore 15.00.

  • Listrea Altra band locale, i Listrea introducono la giornata del primo maggio con il loro mix di noise, indie e atmosfere psichedeliche. La giornata di punta inizia con la giuste dose di vibes oniriche.
  • Begbie Chitarra e batteria, ritmi serrati e tanta energia. Figli della bassa, i Begbie si distinguono per un suono grezzo e violento. Begbie è sul palco a portare un po’ di cattiveria musicale.
  • Otu Si presenteranno nella loro versione alternativa, synth, drum machine e sampler. Una band dal sound cinematico e cadenzato, sferzato da bassi che fanno palpitare lo stomaco. Orizzonti ambient, vestigia cinematografiche e armonie oscure sono i fondamenti
  • Giallorenzo Direttamente dalle scuderie di La Tempesta Dischi, i Giallorenzo tornano con il loro sound dolce e i chitarrini da atmosfera domestica. Il 10 marzo hanno anticipato l’uscita del nuovo album con il singolo “Provarci”, dove ritornano quello spirito punk che nato in opposizione al pianura padana.
  • Sleeping Tree Altro nome di casa La Tempesta Dischi, atmosfere sognanti che ritornano dopo otto anni di pausa. A marzo l’uscita l’ultimo album “Timeline” porta l’artista sui palchi d’Italia per far conoscere questo incredibile viaggio.
  • Bachi da Pietra Blues rock con membri storici del panorama musicale italiano. L’ultimo disco “Res3t” torna in ristampa in una nuova edizione e lo stesso vale per la band: nuova formazione e nuova grinta sul palco. Una delle band più poliedriche del panorama musicale italiano.