Tempo di lettura: 4 minuti

Non è più una novità, ma ormai una tradizione decisamente positiva. Fare regali di Natale solidali, che uniscono quindi sostegno a progetti sociali e dono ad amici e parenti, è un’opzione scelta sempre da più persone.

Solo sul portale di Italia Non Profit, nel 2020 sono stati 25 mila i visitatori che hanno navigato tra le pagine del market solidale alla ricerca di un regalo da acquistare. Le più attive sono le donne di età compresa tra i 25 e i 40 anni e che rappresentano il 60% del totale dei visitatori del portale.

Per gli enti del terzo settore è il Natale è non solo l’occasione per raccogliere più fondi, ma anche per ricordare a tutti che le situazioni di bisogno esistono anche sotto le feste.

Come ha scritto Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana, nella newsletter inviata a chi è iscritto al portale dell’ente: “Nel solo 2021 sono state oltre 20mila le persone che sono state costrette a chiedere aiuto agli Empori della Solidarietà -scrive-. È a loro che va il nostro progetto dei Regali Solidali di quest’anno con un grande obiettivo: riuscire a raccogliere 10mila spese alimentari da poter distribuire a Natale e nei mesi successivi. La crisi ha disegnato un’Italia a due velocità e per questo chiediamo a chi ha avuto la fortuna di non essere toccato da questa grande crisi economica di essere solidale con chi invece oggi corre il rischio di esserne sommerso”.

Mission Bambini propone regali solidali per i bambini “che vivono nei contesti disagiati delle periferie delle principali città italiane”: le donazioni raccolte con i regali solidali serviranno infatti a sostenere i progetti della Fondazione per combattere la povertà economica ed educativa dei bambini che vivono in famiglie in situazioni di fragilità: si può scegliere dalle candele per illuminare la casa fino ai classici dolci artigianali di Natale, o Naturabox, cofanetto regalo che contiene un vasetto biodegradabile, un dischetto di torba, una bustina con i semi (fiori di campo, erbe aromatiche, peperoncino, girasole, papavero), oltre alle istruzioni per far crescere una pianta.

La Fondazione Somaschi Onlus lancia un appello per riuscire a esaudire i desideri espressi dai bambini e ragazzi soli o vittime di situazioni familiari difficili che vivono nelle sue comunità e case famiglia. Sono in tutto più di 180, accolti in diverse strutture perlopiù in Lombardia, ma anche in Piemonte, Liguria e Sardegna. Gli educatori hanno passato in rassegna le loro letterine e creato delle wish list sul sito di e-commerce Amazon. Tra i doni più richiesti palloni, bambole, costruzioni, ma anche giochi in scatola, zaini e cuffie wireless per i più grandicelli.

Chiunque può contribuire ad esaudire un desiderio acquistando direttamente il dono prescelto, che verrà così recapitato alla comunità dove vive il bambino che lo desidera.

Con i regali solidali di CBM Italia Onlus si possono sostenere i progetti di prevenzione e cura della cecità in Italia e nei Paesi del Sud del mondo. Si può scegliere tra i dolci tradizionali agli utili e originali oggetti per la casa. Inoltre dalla collaborazione con illustratori di fama internazionale è nata la collana di libri “#logosedizioni per CBM”, che raccontano la disabilità attraverso l’arte, invitando a guardare il mondo con occhi nuovi.

La Fondazione Emergenza Sorrisi propone il panettone solidale. Emergenza Sorrisi è un’organizzazione non governativa nata nel 2007 con lo scopo di garantire un aiuto concreto a bambini affetti da malformazioni del volto come il labbro leporino, o da ustioni, traumi di guerra, neoplasie, patologie ortopediche e oculistiche.

L’Istituto Pasteur Italia propone un regalo speciale pensato per sostenere i suoi giovani ricercatori, impegnati negli studi sulle risposte immunitarie contro i virus e i tumori: si tratta di una linea di candele “Incanto” realizzata da Emozionaria, laboratorio creativo di profumeria artigianale e artistica.

La Lega filo d’oro, organizzazione che si occupa delle persone sordo-cieche, lancia una raccolta fondi per realizzare una Casa per la Vita “dedicata ai nostri ospiti che diventano adulti a misura delle loro esigenze e giusta per realizzare il loro percorso verso la massima autonomia possibile”.

Desideri all’Asta”, è l’asta benefica online su charitystars.com a sostegno dell’Associazione OBM – Ospedale Bambini Buzzi Milano Onlus. Tanti i personaggi dello spettacolo, della musica, dello sport e della cultura che hanno aderito, offrendo cimeli ed esperienze esclusive che il denaro normalmente non può comprare. Nuovi premi vengono aggiunti ogni giorno, l’asta dura fino al 17 dicembre. Il ricavato dell’iniziativa contribuirà in particolare al progetto “Una culla per la vita” per l’acquisto di speciali culle incubatrici Babyleo destinate alla Terapia Intensiva e Patologia Neonatale.

Grazie all’impegno di oltre 60 volontari e alla solidarietà di grandi brand e privati, a Milano sono aperti due Vidas Christmas Store, in Corso Garibaldi 40 e in via della Spiga 31. Aperti rispettivamente fino al 24 dicembre e fino al 15 gennaio. Qui è possibile acquistare articoli di design e moda second hand, vini e dolci di Natale. Il ricavato delle vendite sostiene Casa Sollievo Bimbi, hospice pediatrico tra i pochissimi in Italia e unico in Lombardia che Vidas ha inaugurato nel marzo 2019.