Tempo di lettura: 5 minuti

Nella 6ª giornata di andata della fase di classificazione di serie C Silver girone Verde continua l’imbattibilità del San Pio X Mantova (Lo 25) che si aggiudica il match clou sul campo della Tecnofondi Ome (Perazzi 19) e porta a 4 i punti di vantaggio sulla compagine franciacortina. A chiudere il podio virtuale troviamo a breve distanza l’Excelsior Bergamo (Tonsi 17) che supera nel finale l’Almac Viadana (Defant 16), mentre ai piedi del podio troviamo le sorprendenti Crema Assicurazioni Ombriano e E’Più Casalmaggiore. I cremaschi (Dedè 18) grazie ad un canestro sulla sirena di Pietro Lecchi superano in rimonta di misura la Monteclarense (De Guzman 23), mentre i casalaschi (Mangiapane 23 con 7 su 10 da 3 punti) passano sul non facile campo della Gmg Food & Drink Bottanuco (Marelli 16) che ha giocato 33’ senza Tagliabue, espulso per proteste dopo 2 falli tecnici.

Alle spalle della coppia cremasco-casalasca troviamo la coppia composta da Cryto Service Somaglia ed Opel Bonaventi Manerbio. I lodigiani (Andena 22) dopo aver condotto per quasi tutta la serata cedono all’overtime sul campo della discontinua Sas Lic Verolanuova (Bertuzzi 20); mentre i manerbiesi (Marchetti 19) passano in terra brianzola sul non facile campo della Italcontrol Villasanta (Urso 14).

Appena sotto troviamo il terzetto composto dalla già citata Opel Bonaventi Manerbio vincitrice a Villasanta, Sas Lic Verolanuova vincitrice dopo un overtime sulla Robur Somaglia ed infine la Progresa Curtatone (Dubois 21) che sfiora il centello tra le mura amiche contro la Blu Orobica Bergamo (Compaoré ed Albani 8) che allunga sulla Italcontrol Villasanta superata in casa dalla Opel Bonaventi Manerbio e precede la Blu Orobica Bergamo, che a sua volta precede la Gmg Food & Drink Bottanuco spazzata via in casa dall’E’Più Casalmaggiore.

Infine vittoria esterna nello scontro diretto per la Negrini Quistello (Pasini 23) che si aggiudica lo scontro diretto sul campo del fanalino di coda Forti e Liberi Monza 1878 (Ricci 18) che ora si trova a 4 punti dalla formazione mantovana.


Bottanuco (BG) – Quarta vittoria consecutiva per una lanciatissima E’Più Casalmaggiore che si impone sul non facile campo della Gmg Food & Drink Bottanuco con il punteggio finale di 66 a 92.

La gara ha visto un inizio equilibrato che si è spezzato solo nei minuti finali con i padroni di casa che al 7′ perdono il pivot Tagliabue espulso per proteste dopo due falli tecnici; l’E’Più ne approfitta per spezzare l’equilibrio e chiude il 1° periodo con 5 lunghezze di vantaggio sul punteggio di 21 a 26. Nel 2° quarto l’E’Più allunga sino ad arrivare e toccare la doppia cifra di vantaggio grazie alle triple di un positivo Mangiapane che chiuderà con 7 su 10 dall’arco e Gaudenzi che, nonostante una contrattura, ha fatto il suo, bucando la retina dai 6 metri e 75 e manda così all’intervallo i suoi sul punteggio di 37 a 50.

Al rientro dagli spogliatoi i ragazzi di coach Parazzi faticano a trovare il break decisivo e con i padroni di casa che riprendono coraggio ma non abbastanza per poter riaprire i giochi ed il 3° quarto si chiude sul punteggio di 50 a 66. Finalmente nell’ultima frazione l’E’Più ritrova la via del canestro e colpisce in maniera decisiva dalla lunga distanza e minuto dopo minuto la forbice si allarga ancor più sino al 66 a 92 finale e con 4 giocatori biancoblu a chiudere in doppia cifra.

GMG FOOD & DRINK BOTTANUCO-E’PIU’CASALMAGGIORE 66-92
PARZIALI: 21-26, 37-50, 50-66
GMG FOOD & DRINK BOTTANUCO: Marelli 16, Sala 15, Tagliabue 2, Adami 7, Augeri 6, Goxhaj 2, De Gaetano 6, Iacovone 3, Pirotta 9, Crotti. All.: Fontana.
Nessuno uscito per 5 falli, espulso Tagliabue 7′ per proteste causa doppio fallo tecnico.
E’PIU’CASALMAGGIORE: Rossi 5, Verzellesi 14, Donzelli 4, Frisullo, Gaudenzi 16, Guerra 4, Orlandelli 3, Mangiapane 23, Giani 4, Raskovic 19. All.: Parazzi.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Rastello di Bernareggio (MB) e Gamba di Sotto Il Monte Giovanni XXIII (BG).


Crema (CR) – Ennesima vittoria sul filo di lana per Crema Assicurazioni Ombriano che grazie ad un canestro di Pietro Lecchi in tap-in sulla sirena si impone in rimonta contro la Monteclarense con il punteggio finale di 68 a 67.

La gara vede un inizio equilibrato con Ombriano che tira con il 20% dal campo, mentre dall’altra parte sono De Guzman e Tedoldi a bucare la retina locale ed il 1° quarto si chiude sul punteggio di 11 a 12. Il 2° periodo ricalca il copione del precedente con Turco ed Airoldi che tengono a galla i rossoneri sino al 22 a 23, poi nel finale il solito De Guzman e Faini spingono la Monteclarense a +6 e si va al riposo sul punteggio di 23 a 29.

Al rientro Crema Assicurazioni fatica a trovare la via del canestro, gli ospiti con il solito De Guzman e Cerini spingono i bresciani a toccare la doppia cifra di vantaggio sul 33 a 45, costringendo coach Bergamaschi al time out. A questo punto i rossoneri si svegliano e trascinati dalla coppia Bonacina-Ghislandi recuperano punto su punto ed il 3° periodo si chiude con gli ospiti in vantaggio sul punteggio di 48 a 51.

L’ultimo quarto si apre con Basso Ricci che sigla il -1, poi si continua punto a punto con gli ospiti sempre in vantaggio fino a quando Dedè con una tripla impatta a quota 62. Il finale è vietato ai deboli di cuore: prima Dedè spinge avanti i suoi ma gli ospiti non sono da meno e De Guzman infila la tripla del 66 a 67 con 5” e 3/10 sul cronometro, costringendo coach Bergamaschi al time out. Alla ripresa del gioco Turco serve Dedè che sbaglia da sotto, ma il rimbalzo è preda di Pietro Lecchi che a fil di sirena sigla il canestro del definitivo 68 a 67, facendo esplodere di gioia la Cremonesi.

CREMA ASSICURAZIONI OMBRIANO-MONTECLARENSE 68-67
PARZIALI: 11-12, 23-29, 48-51
CREMA ASSICURAZIONI OMBRIANO: Dedè 18, Turco 9, Airoldi 6, Fall 4, Ghislandi 13, P.Lecchi 4, Ravanelli, Donati 4, Tasso n.e., Basso Ricci 2, Bonacina 8. All.: Bergamaschi.
Nessuno uscito per 5 falli, espulso Bonacina.
MONTECLARENSE: Corona 4, Cerini 15, Mombelli, Brunelli 4, Timelli, De Guzman 23, Zorat 2, Faini 7, Tedoldi 12. All.: Piccinelli.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Fusardi di Roncadelle (BS) e Giazzi di Ceresara (MN).