Cremona – Si chiude con una sconfitta interna l’avventura in Supercoppa per la Ju.Vi.Ferraroni Cremona che davanti al pubblico amico viene superata al PalaRadi dai bolognesi già eliminati della Sinermatic Ozzano Emilia che si impongono con il punteggio finale di 66 a 77.

Per questa gara coach Lottici recupera Klyuchnyk, che prende il posto di Milovanovikj, e schiera lo starting five composto da Varaschin, Crescenzi, Masciarelli, Bona e lo stesso Klyuchnyk; mentre dall’altra parte coach Grandi senza l’indisponibile Folli risponde con Lovisotto, Bedin, Chiusolo, Galassi e Bertocco.

La gara vede un inizio sostanzialmente equilibrato con gli ospiti che partono bene accumulando un vantaggio massimo di 5 lunghezze, poi all’8′ una tripla di Korsunov porta avanti per la prima volta gli amaranto-oro sul 12 ad 11, mentre il quarto iniziale si chiude con il vantaggio ospite sul 15 a 17, grazie ad un canestro di Bertocco.

Nel 2° periodo dopo l’iniziale pareggio di Korsunov a quota 17, i bolognesi, decisiva una tripla di Mastrangelo, si portano avanti di 7 lunghezze, ma la Ferraroni non molla e con Mercante e Crescenzi si riporta a contatto, ma nel finale altro allungo ospite firmato dalla tripla di Guastamacchia, ma sul capovolgimento di fronte 2 tiri liberi di Korsunov manda le squadre all’intervallo sul risultato di 35 a 40.

Al rientro dagli spogliatoi parte bene la Ferraroni che con 2 tiri liberi di Mercante opera il sorpasso sul 41 a 40 al 23′, e si procede con le 2 formazioni sempre a contatto sino al 26′ quando Galassi spara la tripla del 46 a 52, costringendo coach Lottici al time out riparatore. Al rientro in campo la Ferraroni si riporta a -3 con una tripla di capitan Vacchelli, ma sul capovolgimento di fronte Okijevic sigla la tripla del 53 a 59, con il quale si chiude la 3ª frazione.

Negli ultimi 10′ Ozzano parte forte con la Ferraroni che non trova la via del canestro per quasi 4′ e Bedin con un tiro libero spinge i bolognesi a +12 sul 53 a 65, ma a questo punto i padroni di casa si riprendono e trascinati da Varaschin e Mercante si riportano a -5 sul 65 a 70 al 38′. Nel finale Vacchelli esce per falli ed Ozzano con Chiusolo e Bertocco riportano gli ospiti avanti di una decina di lunghezze chiudendo il match sul 66 a 77.

JU.VI. FERRARONI CREMONA 1952-SINERMATIC OZZANO EMILIA 66-77
PARZIALI: 15-17, 35-40, 53-59
JU.VI. FERRARONI CREMONA 1952: Varaschin 10, Giulietti, Bassi, Crescenzi 2, Vacchelli 6, Bonavida, Masciarelli 6, Mercante 16, De Martin, Korsunov 10, Bona 15, Klyuchnyk 1. All.: Lottici.
Uscito per 5 falli: Vacchelli 39′ (65-70).
SINERMATIC OZZANO EMILIA: Naldi n.e., Okjevic 8, Lovisotto 11, Lolli n.e., Zecchini, Bedin 6, Mastrangelo 5, Chiusolo 6, Galassi 24, Bertocco 11, Guastamacchia 6. All.: Grandi.
Uscito per 5 falli: Bedin 35′ (58-65).
ARBITRI: Di Franco e Giudici di Bergamo.