Tempo di lettura: 3 minuti

Milano. Villa Necchi Campiglio, bene del FAI è una residenza circondata da un silenzioso giardino nel centro della città, custode di strepitosi capolavori d’arte, dove si respira ancora intatta l’atmosfera del bel mondo della Milano tra le due guerre, ospita sabato 12 e domenica 13 marzo, dalle ore 10 alle 18, la IX edizione di “Soffio di primavera”.

La mostra mercato organizzata dal FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano che porta in città un anticipo di primavera in due giorni dedicati all’esposizione di piante, fiori e prodotti per il giardino appositamente selezionati da una trentina di vivaisti. In vendita ellebori, bergenie, primule, viole e ciclamini, camelie, viburni, gelsomini e ciliegi da fiore, ma anche piante aromatiche per le insalate di primavera, piante da orto freddo, piante rustiche da ingresso e da cortile, come aspidistre, liriopi, convallarie e felci, cactacee e bulbose, in fioritura tra fine inverno e inizio primavera; e ancora, arredi e attrezzi per il giardino e l’orto, libri dedicati al verde e illustrazioni botaniche.

Non solo l’occasione per abbellire giardini e terrazze, imparando come prendersene cura con i consigli di esperti, ma anche un’esposizione ragionata di specie più o meno rare per una lezione di botanica a cielo aperto, con cui il FAI intende promuovere una cultura della natura, anche a partire dal proprio balcone.

Ad arricchire la manifestazione un programma di incontri con docenti e scrittori, paesaggisti e agronomi

, giardinieri e vivaisti, illustratori e chef, per approfondire la conoscenza delle piante e dei fiori e fare esperienza di giardinaggio come attività ricreativa, ma anche educativa, che accende curiosità e promuove sensibilità, perché insegna, in piccolo, a prenderci cura dell’ambiente, oggi minacciato dal riscaldamento climatico e dalla perdita di biodiversità.

Sarà possibile partecipare a laboratori teorici e corsi pratici sui temi della coltivazione e della cura del verde. In compagnia di Luca Dell’Acqua – giardiniere di Villa Necchi Campiglio – si potranno comprendere le attività di manutenzione tipiche della stagione primaverile, con un approfondimento dedicato agli attrezzi e ai prodotti biocompatibili più adatti alla preparazione e cura di terrazzi e piccoli giardini. Saskia Pellion di Persano – vivaista specializzata, tra le altre, nella coltivazione di rose antiche, ortensie e clematis – illustrerà, in una lezione teorica, tipologie e tecniche per la potatura delle ortensie, cui seguirà una parte pratica sul campo.

Umberto Giolli, giardiniere del FAI, metterà a disposizione la sua esperienza accompagnando i visitatori in percorsi ragionati tra gli stand offrendo consigli per gli acquisti delle piante più adatte alle diverse esigenze di esposizione e collocazione – in piena terra o un vaso – e consigli tecnici sulla scelta del terriccio o sulla messa a dimora, irrigazione, concimazione e potatura delle diverse specie.

Per gli amanti della cucina, sono in programma dimostrazioni su come usare e abbinare i fiori eduli in cucina: idee e ricette a cura di Enrico Venturi, cuoco per passione e chef a domicilio. Infine, nel basement, saranno esposti disegni di fiori, piante e insetti realizzati con colori Diaphoto, caratterizzati da ombreggiature e definizione dei dettagli così particolareggiate da farne quasi delle miniature; l’autore, Luciano Monti, durante la manifestazione, offrirà al pubblico una dimostrazione di disegno botanico che ne svelerà tecniche e segreti.