Tempo di lettura: 3 minuti

Brescia. In occasione della Giornata della Memoria, il Circuito Terre d’Acque Dolci propone tre appuntamenti teatrali gratuiti intensi ed emozionanti a Desenzano del Garda, Palazzolo sull’Oglio e a Provaglio d’Iseo. Le tre amministrazioni comunali si sono affidate a IDRA Teatro per coinvolgere i propri cittadini nel ricordo delle vittime dell’Olocausto.

Si inizia a Desenzano mercoledì 26 gennaio alle ore 11 con la rappresentazione Gino Bartali – Eroe Silenzioso della compagnia Luna e Gnac Teatro, tratto al libro La Corsa giusta di Antonio Ferrara, in scena all’Auditorium Andrea Celesti (Via Carducci 6). L’attrice Federica Molteni racconterà la vita di Gino Bartali, che incarna il ciclismo eroico degli anni ’30. Ma la sua vita sportiva viene piegata alle mire del Duce, che vede in Bartali l’ambasciatore del fascismo nel mondo. Il ciclista non ci sta, ed è qui che inizia la pagina meno nota della vita di Ginettaccio, che aderisce come staffetta alla rete clandestina organizzata dall’arcivescovo di Firenze Elia Dalla Costa per salvare chi veniva ingiustamente perseguitato.

L’ingresso allo spettacolo è principalmente riservato agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Gli eventuali posti liberi restanti si possono prenotare scrivendo una mail a [email protected].

Giovedì 27 Gennaio alle 20.30 presso Casa della Musica (Via Vittorio Alfieri 7) di Palazzolo sull’Oglio si terrà Il Circo capovolto di e con Andrea Lupo (Teatro delle Intemperie). L’attore metterà in scena due storie parallele, quella di Branko e di suo nonno Nap’apò, due generazioni di rom: una è finita nei campi di concentramento, l’altra nei campi alle periferie delle grandi città. Le due storie, strettamente intrecciate, raccontano come le etnie nomadi hanno vissuto e vivono in Europa ancora vite separate, vite “a parte”. Branko è un uomo in fuga che si racconta a un gruppo di bambini di un campo nomadi e lascia a loro in eredità quel che resta del circo di suo nonno e la storia della sua famiglia.

A Provaglio d’Iseo sabato 29 Gennaio (ore 20.30) al Cinema Teatro Pax (Via Roma 34) andrà in scena Ic War Da – Io ero lì, di e con Marco Brinzi e Caterina Simonelli (IF Prana). I due attori interpretano l’unico nazista ancora in vita del 16° reggimento Panzergrenanider Reichsfuhrer-SS e una giornalista, intenta a intervistarlo per ricostruire la Strage di Sant’Anna di Stazzema, una delle più terrificante stragi di innocenti durante la Seconda Guerra Mondiale. Il racconto-confessione vuole essere un atto di memoria condivisa, affinché un passato così atroce, nel caso si ripresentasse in forme nuove, venga riconosciuto e da subito denunciato. In alcuni passaggi dello spettacolo saranno proiettati i ritratti fotografici del maestro Oliviero Toscani, tratti dal libro I bambini ricordano con i volti dei superstiti, di coloro che all’epoca della strage erano poco più che bambini.

Per gli spettacoli di Palazzolo e Provaglio è consigliato prenotare l’ingresso gratuito collegandosi al sito www.cittadolci.com e compilare il modulo online, oppure chiamando ai numeri 030291592 o 339291592. In tutte i tre spazi teatrali sarà garantita l’attuazione dei protocolli previsti per la sicurezza del pubblico (mascherina e super green pass).

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.