Tempo di lettura: 2 minuti

Rezzato, Brescia. Una mostra dal titolo Terre d’Artista è un importante evento della Fondazione PInAC, perché oltre alla mostra on line che in diretta sabato 12 ore 18, seguirà un’asta delle opere da sabato 12 a giovedì 17 dicembre su Facebook e Youtube di PInAC, a sostegno della fondazione in questo periodo segnato dal covid19 e tanto funesto per le attività culturali.

La Fondazione PInAC rappresenta da anni un indispensabile punto di riferimento internazionale che raccoglie, studia e promuove l’espressività infantile. Conta una collezione storica è unica nel suo genere in Italia e in Europa e rappresenta un ponte ideale con i bambini e i popoli del mondo intero: fondata da Aldo Cibaldi negli anni Cinquanta, conta oggi circa 8.000 opere provenienti da 79 Paesi.

Terre d’artista è la mostra-evento online di raccolta fondi per sostenere l’attività di PInAC, per la promozione e valorizzazione dell’attività della fondazione. L’iniziativa arriva alla sua sesta edizione, e raccoglie anche quest’anno l’adesione di 45 artisti nazionali e internazionali che hanno donato una loro opera a favore di PInAC.Gli artisti sono grandi sostenitori del lavoro che PInAC svolge per la cultura dell’infanzia e anche in questo anno difficile hanno risposto con grande calore. Purtroppo a causa della chiusura temporanea dei musei e dei luoghi della cultura, la mostra potrà essere vista solo online. Ogni opera sarà visibile sul sito di PInAC (www.pinac.it), dove si potrà vedere incorniciata e ambientata, e verrà messa all’asta da sabato 12 a giovedì 17 dicembre.

Terre d’artista avrà come tema il rapporto tra l’essere umano e l’ambiente, mantenendo un legame diretto con la mostra annuale dei disegni infantili dell’archivio museale.

La mostra avrà una pagina dedicata del sito che sarà visibile dal momento dell’apertura sabato 12 alle 18. Ogni opera sarà presentata con almeno 2 immagini, la relativa didascalia e una breve  biografia dell’artista e link alla pagina web personale.

Dal momento della messa on line della mostra il pubblico potrà fare offerte a rilancio tramite il pulsante fai la tua offerta a partire dalla basa d’asta indicata per ogni opera. Al termine dell’asta le opere potranno essere ritirate su appuntamento o ricevute tramite corriere, in tempo per i regali natalizi.

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.