Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona. “Le mani + la testa + il cuore fanno un volontario” è la frase che a aperto la presentazione della 27° Festa del Volontariato in città domenica 23 settembre.

Le mani sono tante nel simbolo della festa, si intrecciano per significare che la solidarietà è partecipazione. I volontari per il bene comune sono tanti, tantissimi. Saranno difatti 132 gli stand di associazioni di volontariato, istituzioni, reti associative che per tutta la giornata del 23 settembre animeranno le piazze del Comune e Stradivari per la Festa del Volontariato 2018, in occasione della quale è prevista la mobilitazione di circa 800 volontari.

L’evento organizzato da CSV Lombardia Sud Cremona, Forum Terzo Settore e Comune di Cremona, oltre alle associazioni che rendono il volontariato cremonese quotidianamente attivo e vicino alla comunità, prevede la partecipazione di una significativa presenza di istituzioni locali che tradizionalmente collaborano con il Terzo Settore: ATS Val Padana, ASST Cremona, Europe Direct di Regione Lombardia, Rete Bibliotecaria Cremonese, Cremona Solidale, Fondazione Comunitaria della Provincia di Cremona. La Festa è patrocinata dalla Provincia di Cremona e prevede la collaborazione con Padania Acque e di Cassa Padana da sempre al fianco della iniziative di volontariato sul territorio.

“Volontariato bene comune: la solidarietà è partecipazione” è il tema che fa da filo conduttore per l’edizione 2018, che prenderà il via dalle ore 10.00 in piazza del Comune e piazza Stradivari, per proseguire fino alle ore 19.30. Nelle piazze, oltre ai 132 stand, ci saranno spazi particolari dedicati ad ExSportAbile/Cantieri Sportivi (con progetti per lo sport integrato), Giovani nella Città (Volontariato Europeo, European Solidarity Corps, Servizio Civile, Servizio Civile Universale) e Tavola della Pace in vista dell’ormai vicinissimo all’appuntamento del 7 ottobre con la Marcia della Pace Perugia-Assisi 2018.

Come sempre molto ricco il programma della giornata che da mattino a sera propone animazioni, tavole rotonde, speaker’s corner, performance musicali, dimostrazioni, anteprime, street food solidale e molto altro ancora. Il programma è interamente disponibile sulle pagine del sito festavolontariato.org.

«Il volontariato si affaccia anche quest’anno sulle vie e sulle piazze del centro storico cittadino per rendere visibile la propria azione quotidiana: generosa, instancabile, tenace – spiega Luisella Lunghi, presidente di CSV Lombardia Sud insieme al referente territoriale Giorgio Reali -. Questo affacciarsi non intende essere mera vetrina ma porta con sé un moto, una tensione, un’azione di “contagio” con i valori di cui il volontariato è trasversalmente portatore: responsabilità, solidarietà e libertà per l’accoglienza, l’inclusione, la lotta alle povertà, la pace».

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *