Il nuovo biennio del Panathlon Club Cremona è iniziato ufficialmente, inaugurato dal rinnovo delle cariche del Consiglio Direttivo.

Il Panathlon è un “Club-service” con finalità etiche e culturali che si propone di approfondire, divulgare e difendere i valori dello sport, inteso come strumento di formazione e di valorizzazione della persona e come veicolo di solidarietà tra gli uomini ed i popoli.

Il presidente che guiderà il Club del sodalizio sportivo cremonese è Roberto Rigoli, mentre due sono i vice presidenti: Cesare Beltrami, al quale è stato affidato l’incarico di supporto alla Presidenza per l’organizzazione di conviviali ed eventi, e Francesco Masseroni, che curerà i rapporti con i soci.

A Pierluigi Torresani va il compito di gestire i contatti con le Istituzioni e ad Alberto Superti viene affidata la gestione dell’attività legata all’educazione sportiva, la salute e la scuola.

Sono stati riconfermati anche Emilio Concari nel ruolo di segretario, Andrea Bini in quello di tesoriere e Luigi Denti, come “storico” cerimoniere.

Entrano a far parte del consiglio per la prima volta Giordano Nobile, che curerà i rapporti con le federazioni, le società e gli enti di promozione sportiva e Alceste Bartoletti, con l’incarico di addetto stampa e per la comunicazione del Club.

In questo consiglio, nominato dall’assemblea dei soci e che resterà in carica per due anni, entra anche il past-president Giovanni Radi, che ha condotto il sodalizio di Cremona per ben quattro anni, con saggezza, capacità ed elevato spirito di volontariato, ponendo sempre grande attenzione ai tanti temi che riguardano la vita sportiva del nostro territorio.