Le imprese italiane possono ora beneficiare di un contributo a fondo perduto fino a 100 mila euro per l’apertura di un canale e commerce per vendere all’estero. Il contributo si aggiunge alla concessione di un finanziamento agevolato della durata di 4 anni e senza garanzie.

Il riferimento è al Fondo 394 gestito dalla Simest che finanzia i progetti di internazionalizzazione d’impresa sui mercati extra UE (e presto anche UE). Nello specifico la misura sostiene lo sviluppo del commercio elettronico, attraverso l’utilizzo di un Market Place o la realizzazione di una piattaforma informatica sviluppata in proprio per la diffusione di beni e/o servizi prodotti in Italia o distribuiti con marchio italiano

Sono considerate ammissibili le spese relative alla creazione e lo sviluppo della piattaforma, la gestione/funzionamento della piattaforma/market place, attività promozionali e formazione.

L’agevolazione copre il 100% delle spese con un massimo di 300.000 euro per una piattaforma propria, 200.000 euro per l’utilizzo di un market place.

Le condizioni sono valide solo fino al 31 dicembre 2020.