Tempo di lettura: 2 minuti

Calvatone, Cremona. Il GAL Oglio Po dal 2016 ha come principale vocazione la promozione e l’avvio di nuove iniziative economiche e di favorire la valorizzazione delle risorse umane e materiali del territorio stimolando la collaborazione tra enti locali ed imprenditorialità privata.

Difronte al prorogarsi della pandemia ha attivato due nuovi bandi con cui ha messo a disposizione € 645.000 per sostenere i servizi essenziali alla popolazione e per la valorizzazione dei percorsi ciclabili. Attualmente il GAL Oglio Po ha quattro bandi attivi che spaziano dagli aiuti alle imprese, al sostegno per i cittadini e per gli enti locali, con una dotazione finanziaria complessiva di quasi € 900.000.Il termine ultimo per la candidatura dei progetti è giovedì 15 aprile alle ore 16.00.

I nuovi contributi si inseriscono in due diverse strategie, che mirano da un lato a fornire un aiuto concreto in ambiti direttamente colpiti dalla pandemia, quali la sfera sanitaria e quella socio-culturale; dall’altro guardano a progetti di ampio respiro per favorire lo sviluppo e la fruizione turistica del territorio. Tutte le opere saranno finanziate al 90%.

Asili nido, centri medici e ricreativi, servizi per disabili, ma anche l’acquisto di tablet e la realizzazione di sale multimediali sono già state finanziate con i precedenti bandi per servizi essenziali alla popolazione. Oggi enti, partnership pubblico-private, fondazioni e associazioni potranno presentare nuovi progetti che prevedano una spesa tra € 15.000 e € 60.000 e siano di sostegno alle crescenti esigenze di una popolazione in piena emergenza COVID. Il bando 7.4.01 per servizi essenziali ha una dotazione finanziaria complessiva di € 127.000.

I € 517.000 del bando 7.5.01 serviranno invece a creare aree di sosta, a installare nuovi cartelli informativi o segnaletici, a riqualificare le aree naturalistiche e a realizzare tutti quegli interventi di conservazione o rinnovo che permetteranno a tutti di riappropriarsi della fitta rete di strade e sentieri che attraversano il nostro territorio. Enti e associazioni potranno presentare progetti con una previsione di spesa compresa tra € 30.000 e € 200.000.

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.