Tempo di lettura: 2 minuti

Gattatico, Reggio Emilia. Per la VIII Mostra fotografica nazionale della Scuola di Paesaggio Emilio Sereni si è scelto il tema: “La geografia dell’abbandono e dei luoghi ripresi”, la partecipazione è gratuita e aperta a tutti, i lavori dovranno essere scattati nel periodo fra gennaio 2020 e luglio 2021.

Con il concorso la Scuola di paesaggio Emilio Sereni si pone come obiettivo la sensibilizzazione sul tema dell’abbandono delle aree interne, siano esse di pianura, di collina, di montagna, dei fondovalle o delle zone costiere, vale a dire dei territori che i profondi mutamenti sociali ed economici degli ultimi decenni hanno scartato e allontanato. Le fotografia devono rappresentare o interpretare il dramma dell’abbandono, ma anche testimoniare le esperienze di recupero o di rinascita di tali luoghi e territori, come si possa passare dalla fragilità e dalla marginalità a pratiche di riqualificazione, riabilitazione o comunque di riappropriazione degli spazi marginali.Obiettivo del Concorso è dunque raccontare i territori fuori dai cliché e dagli stereotipi, riportando a galla valori e risorse latenti, tracciando profili sconosciuti di bellezza, per contribuire a lanciare segnali di speranza e di futuro per tutti quei luoghi che la cosiddetta società del benessere, prevalentemente urbana, ha lasciato ai margini. Nel loro insieme le immagini andranno a comporre una mostra che renda visibili il presente dei luoghi, come un’antologia che testimoni la vitalità dei territori dimenticati ma ancora in grado di esprimere tutta la loro vitalità, sfaccettata e policentrica. Una narrazione corale che proponga nuove centralità al nostro immaginario, scompaginando le attuali gerarchie territoriali. Saranno accettate le fotografie che in modo pieno, originale e suggestivo, sapranno interpretare questo tema.

Termine consegna opere: domenica 18 luglio.
Invio esito della Giuria: entro il 26 luglio
Premiazione: 24 agosto alla Biblioteca Archivio Emilio Sereni, Istituto A. Cervi, via F.lli Cervi, 9 Gattatico, Reggio Emilia
Apertura mostra: 25 agosto – 26 settembre.